/ Politica

Politica | 12 dicembre 2018, 11:54

Angela Motta: "Bilancio deludente con approvazione in tempi record per il silenzio della maggioranza"

Voto contrario del Gruppo Pd, ieri sera in Consiglio Comunale, sul bilancio di previsione 2019-2021

Angela Motta: "Bilancio deludente con approvazione in tempi record per il silenzio della maggioranza"

"Si è trattato di uno svolgimento dei lavori surreale: ai nostri quesiti l'Amministrazione Rasero ha riservato risposte deludenti e incomplete" il duro giudizio della capogruppo Angela Motta, che ricorda: "Nonostante il nostro atteggiamento costruttivo, non siamo riusciti ad avere un confronto con i consiglieri di maggioranza che, ancora una volta, hanno preferito non intervenire sulle pratiche. Tutti i nostri emendamenti (di numero inferiore a quelli presentati dal sindaco) sono stati bocciati: e non certo perché fossero inammissibili".

"Il bilancio - sottolinea Motta - è stato approvato in tempi record per il silenzio della giunta e della maggioranza. Lo svolgimento dei lavori ha registrato, tra l'altro, l'interruzione dell'illustrazione del bilancio nella prima serata, decisa dal sindaco, mentre nelle sedute successive i nove assessori hanno parlato in media cinque minuti a testa: il tempo delle loro repliche è durato meno di un'ora. Si può essere soddisfatti di una cosa del genere?".

Rileva Angela Motta: "L'elenco delle questioni su cui ci aspettavamo un approfondimento è lungo. Invece: nessuna risposta sulla pedonalizzazione di piazza Alfieri e l'ipotesi del nuovo parcheggio, niente sull'estensione in altri quartieri della sperimentazione sulla raccolta della plastica tramite cassonetto stradale. Indicazioni vaghe sulla sistemazione alternativa della Jona durante i lavori per la messa in sicurezza: non si può annunciare ai giornali che la scuola sarà abbattuta e ricostruita, incontrare i genitori e poi venire a dire in Consiglio Comunale che non si ha ancora evidenza sull'erogazione dei finanziamenti". 

Tra gli emendamenti bocciati del Pd quelli sulle tariffe per mense, bus, parcheggi (si contestavano gli aumenti messi in atto dalla Giunta). "Nessuna risposta - sottolinea Motta - alla domanda se Gaia potrebbe accogliere i rifiuti di Roma dopo l'incendio dell'impianto di via Salaria. Giudichiamo positiva l'istituzione del Tavolo sullo sviluppo ma, al di là degli annunci, vanno coinvolti subito parlamentari e consiglieri regionali".

Nel merito del conto economico approvato ieri: "Abbiamo ricordato - indica la capogruppo Pd - che questo è un bilancio pluriennale che prevede un pareggio nel 2019 di 115 milioni di  euro, nel 2020 un incremento con pareggio su 215 milioni e nel 2021 un pareggio su 114 milioni. C’è un disequilibrio in parte corrente di 920mila euro coperto da un milione di oneri di urbanizzazione. Vale a dire: chi oggi amministra, in passato ha accusato la Giunta Brignolo di utilizzare gli oneri di urbanizzazione per coprire la parte corrente, creando un buco di bilancio.

L'anno scorso e quest'anno, però, la Giunta Rasero ha fatto la stessa cosa. Quindi il buco non c’era prima come non c’è neanche adesso…. oppure il buco c’è o non c'è a secondo di chi amministra?!".

"Sorprende inoltre - osserva Motta - la relazione dei revisori dei conti, che non evidenzia rilievi particolari, nessuna osservazione e suggerimento… nulla. Sono stati quindi sanati tutti i problemi evidenziati fino all’anno scorso dal precedente Collegio dei revisori?".

comunicato stampa

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium