/ Sport

Sport | 08 gennaio 2019, 13:02

Il 2019 si è aperto sotto i migliori auspici per il circolo AstiTennis

Doppio exploit di inizio anno per gli atleti tesserati dal circolo astigiano

La giovane Elena Gobetti ritratta con il maestro Nicolò Repetti

La giovane Elena Gobetti ritratta con il maestro Nicolò Repetti

L’anno nuovo parrebbe essere ripartito con le buone, vecchie abitudini di quello appena trascorso per il circolo AstiTennis di Via al Mulino. Anzi, a giudicare dal doppio exploit della prima settimana del 2019, le previsioni fanno pensare a un ulteriore incremento a livello qualitativo del già ottimo vivaio astigiano.

A firmare la prima impresa stagionale ci ha pensato la giovane Elena Gobetti (2.8), che si è aggiudicata il torneo Open di Valenza al termine di una cavalcata trionfale. Nei quarti Elena ha superato Livia Beltramea (2.6), mentre in semifinale ha avuto la meglio sulla prima testa di serie del tabellone, la portacolori de “La Stampa Sporting” Alessia Bellotti (2.8). In finale la Gobetti ha infine sconfitto Mihaela Bianca Covrig (2.7) con un perentorio 6-2,6-1, suggellando uno splendido successo che di certo costituisce un bel viatico per il proseguo di questa stagione. Nello stesso torneo c’è da registrare l’ottimo percorso dell’altra astigiana Emilia Bezzo (2.8), capace di giungere sino in semifinale prima di arrendersi alla Covrig.

Nel settore maschile non sono mancati gli acuti per AstiTennis e anche in questo caso è stato il vivaio del circolo a brillare maggiormente. Jacopo Casella (2.8) ha fatto suo il torneo di terza categoria al club Verdelago Sport di Settimo Torinese. La finale è stata un bel derby con l’amico Samuele Pia (3.1), superato con lo score di 6-2,6-1. In semifinale Casella aveva sconfitto la testa di serie numero 3 Giacomo Casalis (3.1) mentre Pia si era reso protagonista di un autentico exploit estromettendo la prima forza del seeding Giorgio Francisetti (3.1).

E’ raggiante Nicolò Repetti, corresponsabile della scuola tennis del circolo. “Si sono conclusi i primi tornei con risultati davvero di livello. Elena ha vinto un Open, impresa non facile, sono molto contento per lei soprattutto perché arriva da un paio d’anni difficili a causa dei tanti infortuni che non le hanno permesso di allenarsi con continuità. E’ da circa tre mesi che ha ritrovato la condizione, potendo allenarsi senza condizionamenti e direi che i risultati si vedono.

Nel maschile Casella continua il suo percorso di crescita con abnegazione e costanza, senza dimenticare i bei piazzamenti di Pia e Besso che dimostrano la qualità e la quantità del nostro movimento tennistico”.

Comunicato stampa

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium