/ Cronaca

Cronaca | 09 febbraio 2019, 09:54

Condannato a 4 anni per due rapine a mano armata, grazie all’indulto sconterà poco più di 2 mesi ai domiciliari

La grottesca vicenda vede protagonista un pluripregiudicato, oggi sessantaseienne, autore dei reati commessi a Priocca e Montaldo Roero nel 2005 e nel 2006

Condannato a 4 anni per due rapine a mano armata, grazie all’indulto sconterà poco più di 2 mesi ai domiciliari

Condannato a una quattro anni di reclusione per due rapine a mano armata compiute nel 2005 e nel 2006 a danno di due uffici postali del Cuneese, precisamente a Priocca e Montaldo Roero, nonché per il porto abusivo di armi e per un furto commesso in provincia di Asti nel medesimo periodo, l’astigiano R.P, pluripregiudicato di sessantasei anni, sconterà in realtà appena 2 mesi e 17 giorni, per di più al regime dei domiciliari.

E’ l’incredibile epilogo di una lunga vicenda giudiziaria, chiusa dall’ordinanza emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Torino che ne ha disposto i domiciliari, sulla quale ha pesato in modo determinante l’indulto ai sensi della legge 241 del 2006. Provvedimento che ha “tagliato” drasticamente la pena che l’uomo dovrà scontare, nonostante la gravità dei reati commessi. Il provvedimento gli è stato notificato dai carabinieri.

E’ andata decisamente meno bene al 29enne I.C.B., pregiudicato rumeno residente ad Asti, destinatario di un Ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Torino e eseguito da carabinieri della Stazione di Asti, che dovrà scontare 5 mesi di reclusione (ai domiciliari) in relazione a un tentato furto compiuto nel 20016 in un istituto scolastico di Torino.

Gabriele Massaro

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium