/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 09 marzo 2019, 10:57

800 in marcia per sostenere la Lilt: Asti in rosa si conferma format vincente (FOTOGALLERY)

Una camminata di sera, per far capire che le donne non devono aver paura. Gli organizzatori già al lavoro per il prossimo anno: tra le proposte allungare il percorso

Foto Facebook

Foto Facebook

Asti in rosa si conferma format vincente. Sono state più di 800 le persone che hanno aderito all'iniziativa di ieri sera, camminando con entusiasmo per la Lilt (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori). La manifestazione, arrivata alla sua quinta edizione, ha variato il format quest'anno, prevedendo una camminata (non competitiva) nella fascia serale. Una novità che si è dimostrata vincente. 

Una manifestazione che unisce tutti 

"Eravamo 800 ieri sera. Oltre alle persone con le magliette rosa, si sono aggregate anche altre persone, che portavano addosso un qualcosa di rosa: un cappello, un foulard, una giacca... Per noi è stata una grandissima soddisfazione. L'obiettivo era ringraziare la Lilt per essere sempre presente, per aiutare sempre le nostre famiglie. L'unico modo per farlo era raccogliere fondi in suo favore", dichiara Lavinia Saracco, referente provinciale CONI. 

La camminata è partita alle 20 circa dallo Stadio Comunale, con un percorso molto articolato: parco Bramante, via Boccaccio, corso Dante, piazza Vittorio Veneto, Bosco dei Partigiani, via Garibaldi, via G. Roreto, via Baretti, parco Barolo, via Salvo d'Acquisto, via Brovardi, via Ugo Foscolo. 

Camminare, passo dopo passo, tutti insieme, senza paura. Uno slogan d'impatto, che si è realizzato concretamente nella serata di ieri. 

"Riempie il cuore di gioia il sostegno che ci ha dato l'Amministrazione, al di là delle simpatie politiche. È stata un'unione di forze, un momento davvero significativo. Ringraziamo anche la Errea, che ci ha sostenuti offrendoci a piccolissimi prezzi le magliette rosa. Anche grazie alla ditta tutto questo è stato possibile", continua Lavinia Saracco. 

Camminare di sera per non avere paura 

"Siamo felicissimi: di gran lunga oltre alle più rosee aspettative. Abbiamo scelto la sera per un motivo di sensibilizzazione. Troppo spesso noi donne ci auto-limitiamo. Non ci verrebbe mai in mente di andare a camminare da sole in un parco di notte. Ma perché non farlo tutti insieme? Uomini e donne insieme, di sera, in marcia per la Lilt", dichiara la Consigliera provinciale di Parità, Chiara Cerrato

Qualche anticipazione per il prossimo anno 

E qualche anticipazione per la prossima edizione... 

"Siamo già a lavoro per la prossima edizione. I più ginnici hanno proposto di allungare il percorso: vedremo!", conclude la Consigliera. 

Elisabetta Testa

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium