/ Sport

Sport | 16 marzo 2019, 08:55

Straordinaria prova del Città di Asti, che batte la corazzata Ostia e conquista la finale di Coppa Italia

I ragazzi guidati da coach Lotta si sono imposti con il risultato finale di 5-3 sulla forte compagine laziale

Straordinaria prova del Città di Asti, che batte la corazzata Ostia e conquista la finale di Coppa Italia

Un’emozione chiamata Coppa Italia per il Citta di Asti, che batte la super corazzata Ostia e conquista il palcoscenico della finale di Coppa Italia da disputare in un sabato pomeriggio che promette una dolce primavera per Celentano e compagni.

Non era facile questa partita, ma i ragazzi ci hanno messo la giusta cattiveria agonistica e forti del supporto di un pubblico quanto mai appassionato hanno svoltato e si sono presi il merito di giocare una finalissima dal risultato aperto.

Una partenza guardinga per le due squadre, con due fenomeni in campo, Jorginho per Ostia e Fortino per Asti. Ma al Palasanquirico è andato in scena il ritorno del cannibale ed è proprio Francesco ad aprire le danze con un tiro forte e angolato. Ostia si butta alla ricerca del pareggio ma è anche sfortunata oltre a trovare un super Tropiano. Jorginho prima però fa una magia di slalom e pareggio poi consegna a Fortino il pallone del 2 a 1.

Ripresa per cuori forti: squadre stanche e lunghe, ma è ostia che prende il comando prima su punizione Shacker e poi con un contropiede fulminante mette il naso avanti. La reazione dei ragazzi di Lotta è veemente. Ongari prima e poi ancora il Cannibale mettono Asti in rampa di lancio. Asti erge un muro a difesa nonostante il portiere di movimento riesce a tenere, anzi con Siviero a pochi secondi dalla fine certifica il passaggio in finale. Emozioni e adrenalina sono al massimo e per una sera si festeggia.



CITTA’ DI ASTI-LIDO DI OSTIA 5-3 (2-1) 
CITTA’ DI ASTI: Tropiano, Itria, Corsini, Celentano, Siviero, Fazio, Ongari, Bosio, Fortino, Mendes, Fiscante, Scianna. All. Lotta


LIDO DI OSTIA: Barigelli, Gattarelli, Schacker, Adamo, Ugherani, Cutrupi, Jorginho, Papù, Francesco Barra, Federico Barra, Di Lecce, Cerulli. All. Matranga


ARBITRI: Fabio Rocco De Pasquale (Marsala), Federico Beggio (Padova), Stefano Pasquino (Nichelino) CRONO: Daniele Biondo (Varese)


MARCATORI: 10’27’’ pt Itria (CDA), 17’15’’ Jorginho (LDO), 18’20’’ Fortino (CDA), 4’35’’ st Schacker (LDO), 7’19’’ Gattarelli (LDO), 9’43’’ Ongari (CDA), 10’54’’ Itria (CDA), 19’44’’ Siviero (CDA)

Comunicato stampa

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium