/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 13 aprile 2019, 08:49

In pensione il responsabile degli uffici fiscali di Confartigianato Asti

Il rag. Comotto, assunto in Associazione nel febbraio 1985, è stato festeggiato dalla dirigenza, dalle colleghe e dai colleghi

In pensione il responsabile degli uffici fiscali di Confartigianato Asti

Alla presenza della dirigenza, delle colleghi e dei colleghi, Confartigianato Asti ha festeggiato il meritato pensionamento del rag. Flavio Comotto, responsabile degli uffici fiscali della Associazione.

Assunto il 7 febbraio 1985, il rag. Comotto ha ricoperto incarichi di grande responsabilità e svolto con encomiabile professionalità il coordinamento e la gestione degli Uffici Fiscali, rappresentando per le imprese associate non solo un costante punto di riferimento, contribuendo, con la propria disponibilità ed umanità, a tutte quelle necessarie attività colte a a risolvere ogni ordine di problema che nella miriade di adempimenti le imprese avevano esigenza di affrontare e risolvere.

“Oggi – ha affermato il presidente Roberto Dellavalle – un pezzo della nostra storia recente raggiunge un altro importante e meritato obbiettivo, con il rag. Comotto abbiamo condiviso per ben 35 anni esperienze e affrontato con puntualità e grande professionalità l’evoluzione delle normative fiscali e tributarie per agevolare le nostre imprese associate”.

Il direttore Giansecondo Bossi, a nome di tutti i colleghi, ha espresso infine un ulteriore sincero ringraziamento per “la grande dedizione, pazienza e professionalità sempre dimostrate dal ragioniere, che ha permesso di crescere tutti insieme e per la preziosa eredità che ci viene lasciata come modello ed insegnamento da fare nostro e da seguire in futuro”.

La Presidenza, la Dirigenza ed i colleghi della Confartigianato Asti, augurano un futuro radioso e sicuramente siamo certi che il tempo libero da oggi in poi sarà occupato a raggiungere altri obiettivi importanti.

Redazione

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium