/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 10 maggio 2019, 07:30

Ecco l'esposto-denuncia, presentato dai consiglieri M5S contro il sindaco Rasero, sui roghi al campo rom

All'affondo pentastellato il primo cittadino ha risposto di essere tranquillo "perché so che sto facendo tutto ciò che è nelle mie possibilità"

Ecco l'esposto-denuncia, presentato dai consiglieri M5S contro il sindaco Rasero, sui roghi al campo rom

Poiché “Da parecchio tempo si verificano sul territorio del comune di Asti, ed in particolare dentro o in prossimità del campo nomadi rom sito in via Guerra/loc. Pomenzone innumerevoli casi di incendio di rifiuti, con sviluppo di importanti emissioni gassose in atmosfera, estremamente tossiche in quanto derivanti dalla combustione dei materiali di scarto, tra cui anche materie plastiche e in considerazione che “il Sindaco è per legge la massima autorità sul territorio comunale in materia di tutela della sanità pubblica”, i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle chiedono alla Procura della Repubblica “se non risulti a carico del Sindaco pro-tempore del Comune di Asti Maurizio Rasero o di chiunque altro, alcunché di penalmente rilevante ed in particolare la violazione dell’art. 328 c.p. ovvero qualsivoglia altro reato ravvisabile nei fatti oggetto di narrazione e negli allegati prodotti”.

Quanto sopra riportato è parte integrante dell’esposto-denuncia presentato lo scorso 28 marzo dall’avvocato Alberto Pasta, legale del Movimento 5 Stelle astigiano. Documento - nel quale Rasero viene sempre definito "sindaco pro-tempore" - che La voce di Asti riporta integralmente nel documento pdf allegato a questo articolo (icona rossa alla voce "files")

Il sindaco, già nel pomeriggio di ieri, si è comunque detto estremamente tranquillo “perché so che sto facendo tutto ciò che è nelle mie possibilità e sono pronto a spiegarlo in ogni dove".

Gabriele Massaro

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium