/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 13 maggio 2019, 16:44

Europee, ecco i piemontesi candidati del M5S: "Priorità salario minimo europeo"

Altro punto fondante "le misure di sostegno economico alle famiglie, in modo che siano uguali a quelle europee, per combattere la crisi demografica”.

Europee, ecco i piemontesi candidati del M5S: "Priorità salario minimo europeo"

Tiziana Beghin (europarlamentare uscente), Marcella Gilardoni (torinese, esperta di cinema), Giuseppe Renato Mastruzzo (già candidato alle politiche, direttore International University College), Alessandro Di Pierro (ex consigliere comunale di Grugliasco - Torino), Andrea Palumbo (di Torino, ingegnere a Stoccolma), Simona Barello (di Pianezza, lavora in Prima Industria), Nicola Clerici (avvocato penalista di Savigliano - Cuneo), Cristina Migliore (di Torino, già candidata alle politiche, ricercatrice Ires Piemonte). Sono questi gli otto piemontesi candidati nella lista del M5S per le europee nel collegio Nord Ovest, che vede come capolista Mariangela Danzì.

"Molti dei temi - ha commentato il candidato alla Presidenza del Piemonte per il M5S Giorgio Bertola, durante la presentazione torinese - che fanno parte dei dieci passi per il Piemonte, dipendono da ciò che si può fare in Europa." "Noi - ha aggiunto - vogliamo continuare l'esperienza a Bruxelles per cambiare il modello attuale."

"Il M5S è il punto di equilibrio che deve avere la UE, che da un lato vede l'estremismo della lobby delle banche e l'austerity, che hanno fatto male al nostro paese, e dall'altro estremismo derilante. Noi vogliamo un'Europa dei cittadini, più democratica in tutti i suoi processi fondamentali" ha concluso Bertola.

Tra le priorità dei pentastellati nel programma per le elezioni europee "il salario minimo europeo, con la difesa dei diritti di cui lavora e lo stop alla delocalizzazione". Altro punto fondante "le misure di sostegno economico alle famiglie, in modo che siano uguali a quelle europee, per combattere la crisi demografica”.

Tra i capisaldi per le Europee, anche le storiche battaglie del M5S come "la lotta all'evasione fiscale e il taglio degli stipendi e privilegi". I grillini lavoreranno poi per "la tutela dei made in Italy e il divieto alle OGM".

Sulla rappresentanza territoriale della lista, con la maggior parte dei candidati provenienti da Torino, la Beghin ha commentato:"Non siamo stati scelti sulla base di calcoli, ma sui meriti. Io sono la rappresentazione plastica che si può rappresentare tutto il Piemonte, passando i week end al lavoro sui territori"

Cpe

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium