/ Solidarietà

Solidarietà | 14 maggio 2019, 14:45

Il CSVAA ha ospitato un incontro aperto sul tema della donazione del 5x1000

Il confronto, cui hanno preso parte varie figure istituzionali di primo piano, era finalizzato a informare i cittadini-contribuenti sull'importanza di questa possibilità

Un momento del convegno di questa mattina

Un momento del convegno di questa mattina

Introdotto a titolo sperimentale dalla Legge Finanziaria del 2006, la possibilità di devolvere il 5 per mille della propria imposta sul reddito a soggetti senza scopo di lucro, operanti in settori di riconosciuto interesse pubblico, per finalità di utilità sociale, è stata confermata da successivi leggi di Bilancio.

Ad oggi, al momento della dichiarazione dei redditi, i cittadini-contribuenti possono, senza alcun onere aggiuntivo, devolvere la propria quota dell’IRPEF a Enti “del volontariato”, Enti della ricerca scientifica e dell’Università, Enti della ricerca sanitaria, Associazioni sportive dilettantistiche e Comuni, specificatamente per le attività sociali. Il 5 per mille rappresenta dunque una risorsa importante, che il cittadino può utilizzare per sostenere le attività socialmente utili del territorio.

La tematica è stata al centro di un incontro, svoltosi questa mattina presso la sede del CSVAA, voluto dal Centro di Servizi in collaborazione con il Comune di Asti, Assessorato alle Politiche Sociali ed Assessorato allo Sport, per incentivare gli Enti del volontariato e le Associazioni sportive a fare rete nella divulgazione di questa importante risorsa; un’opportunità, senza aggravi fiscali aggiuntivi, per sostenere le attività socialmente utili del territorio.

Erano presenti all’incontro Maurizio Rasero (sindaco di Asti), Mariangela Cotto (assessore comunale alle Politiche Sociali), Mario Bovino (assessore comunale allo Sport), Elena Miglia (dirigente Settore risorse umane, sistemi informativi e rapporti con le partecipate, impianti sportivi), Roberto Giolito (dirigente Settore politiche sociali, istruzione e servizi educativi), Paolo Odorizio (La Banca del Dono) e Carlo Picchio del CSVAA.

Ad Asti sono più di 90 gli enti del volontariato e sportivi di regolarmente accreditati al sistema. Per conoscere tutti i soggetti beneficiari del 5 per mille si può utilizzare il motore di ricerca disponibile sul sito dell'Agenzia delle Entrate al link https://www1.agenziaentrate.gov.it/documentazione/finanziaria/domanda+5+per+mille/2019/motore.htm

 

Redazione

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium