/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 21 maggio 2019, 13:22

Zaia e Bongiorno: "Sì a Gancia in Europa. Con Gianna a Strasburgo autonomia regionale e sicurezza delle donne arriveranno prima"

Gianna Gancia, da capogruppo del partito di Salvini alla Regione Piemonte, pur da un non facile ruolo di opposizione ha promosso l'iniziativa per aumentare i settori di competenza da negoziare con il Governo di Roma

Zaia e Bongiorno: "Sì a Gancia in Europa. Con Gianna a Strasburgo autonomia regionale e sicurezza delle donne arriveranno prima"

Due appelli importanti, che dal Nord Est e da Roma arrivano diritti al Nord Ovest. A pronunciarli, rispettivamente, il Governatore del Veneto Luca Zaia, in precedenza ministro delle politiche agricole, e il ministro delle pari opportunità e della pubblica amministrazione Giulia Bongiorno. Entrambi lanciano un appello a sostenere l'elezione di Gianna Gancia al Parlamento europeo nella circoscrizione dell'Italia Nord occidentale che comprende Piemonte Liguria e Valle d'Aosta.

Se il Presidente della Regione Veneto elogia la battaglia di Gancia a favore dell'autonomia regionale rinforzata anche in Piemonte, la rappresentante della Lega nel Governo italiano ne loda l'impegno nella battaglia contro la violenza di genere e a favore delle vittime e degli orfani di femminicidio.

Gianna Gancia, da capogruppo del partito di Salvini alla Regione Piemonte, pur da un non facile ruolo di opposizione ha promosso l'iniziativa per aumentare i settori di competenza da negoziare con il Governo di Roma per portare più funzioni e più risorse in terra piemontese, in ciò venendo però stoppata dal centrosinistra in maggioranza. Obiettivo, portare da 11 a 23 le materie da trasferire da Roma al Piemonte, secondo un processo già avviato da Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna.

Allo stesso tempo, ha perorato la causa di un ordine del giorno per sbloccare maggiori aiuti economici e reali ai bambini che hanno perso la propria madre per mano dell'ex compagno violento, in ciò ponendosi in linea con le iniziative del ministro Bongiorno da sempre in prima linea contro lo stalking e autrice della legge sul codice rosso antiviolenza.

CPE

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium