/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 24 maggio 2019, 07:21

Condannato produttore di "falso barolo". Sequestrati nel cuneese 692 bottiglie per un valore di 270mila euro

L'indagine dei NAS di Alessandria, coordinata dalla Procura di Asti

Condannato produttore di "falso barolo". Sequestrati nel cuneese 692 bottiglie per un valore di 270mila euro

Un produttore del cuneese è stato condannato a 6 mesi di reclusione e a pagare 6000 euro di multa per i reati di contraffazione di IGT ( Indicazioni Geografiche Tipiche) e falsità ideologica.

Nell'ambito dell'attivita di contrasto alla contraffazione e sofisticazione nel settore vitivinicolo, infatti, i NAS Carabinieri di Alessandria coordinati dal pubblico ministero della Procura di Asti, Francesca Dentis hanno condannato il titolare di un'azienda vitivinicola del cuneese.

Parte delle operazioni di vinificazione delle uve nebbiolo delle vendemmie 2013, 2014, 2015 e 2016, atte alla produzione reale di Barolo (deraspatura, pigiatura, fermentazione e pressatura) erano state in realtà effettuate presso un altro stabilimento dell'azienda, situato in un'area non riconosciuta dal Disciplinare di Produzione del vino Barolo DOCG e il vino ottenuto non aveva i requisiti per avere la DOC.

In realtà invece era stato etichettato come Barolo DOCG, dopo il riconoscimento ottenuto dall'Organismo certificatore, tratto in inganno dalle false dichiarazioni dei registri che indicavano operazioni mai avvenute.

La condanna del titolare risulta essere la prima nei confronti di un viticoltore ritenuto responsabile di aver violato le norme contenute nel disciplinare di produzione, introdotte dagli stessi produttori per qualificare e valorizzare il particolare prodotte di quell'area geografica.

Il Tribunale di Asti ha inoltre disposto la confisca e distruzione dei Contrassegni di Stato e registri di cantina, sottoposti a sequestro nel corso delle indagini preliminari, nonche di 258 ettolitri di falso barolo DOCG di varie annate, 692 bottighe di vino falsamente attestato barolo DOCG, per un valore complessivo di 270.000 euro.

Betty Martinelli

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium