/ Eventi

Eventi | 27 maggio 2019, 10:00

Asti: torna Vinissage, fra Università e Palafreezer l'8, il 9 eil 10 giugno

Presenti anche produttori dal Nord Europa. L'anteprima con una tavola rotonda, l'1 giugno in Comune

Asti: torna Vinissage, fra Università e Palafreezer l'8, il 9 eil 10 giugno

 

Vinissage, vetrina piemontese sui vini certificati bio, provenienti da tutta Italia e quest'anno anche dall'estero e prodotti da agricoltura biologica.

La manifestazione cambia sede e si svolge tra Palafreezer e Università di Asti, l'8 e il 9 giugno 2019. Tra le altre novità di quest'anno la volontà di innalzare il livello della manifestazione portando al salone solo produttori certificati bio (in vigna o sia in vigna che in cantina).

In secondo luogo l’apertura oltre confine, per dare opportunità ai produttori, quasi tutti di piccole dimensioni aziendali, di farsi conoscere in mercati, come quelli del Nord Europa particolarmente sensibili al mondo del bio.

La novità più grande riguarda proprio il concetto di Vinissage che l’assessore alle manifestazione del Comune di Asti, Loretta Bologna, riassume in pochi punti.Il primo è che si vuole innalzare il livello della manifestazione portando al salone solo produttori certificati bio (in vigna o sia in vigna che in cantina).

«Un passo importante, che qualifica la nostra manifestazione e le consente di essere così ancora all’avanguardia come lo fu dieci anni fa alla sua nascita – spiega l’assessore Bologna – Vinissage è nata ad Asti e ad Asti deve rimanere e crescere».Si apre all’esteroE poi l’apertura oltre confine, per dare opportunità ai produttori, quasi tutti di piccole dimensioni aziendali, di farsi conoscere in mercati, come quelli del Nord Europa particolarmente sensibili al mondo del bio. Per questo motivo il salone sarà accompagnato da momenti di incontro diretto con un grande distributore norvegese cui i produttori locali potranno proporre e presentare le proprie etichette».

Non casuale la scelta della location perchè Vinissage, nell’intento dell’assessore, deve essere sempre più legato alle eccellenze del suo territorio con un coinvolgimento degli studenti del corso di scienze enologiche di Astiss.

Il primo giugno, alle 10,30nella Sala Comunale del municipio, si svolgerà una tavola rotonda dedicata a territorio e viticoltura sostenibile dove sarà illustrato nel dettaglio il programma di Vinissage 2019.

Allo studio ancora la possibilità di introdurre degustazioni a pagamento, prossima la costituzione di un’associazione di produttori di vini bio locali e previste prenotazioni di visite in cantina oltre che il confronto nei giorni del salone.

 

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium