/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 04 giugno 2019, 10:15

Spaccio di stupefacenti, la Polizia arresta un cittadino albanese

Rinvenuti 14 grammi di cocaina

Spaccio di stupefacenti, la Polizia arresta un cittadino albanese

Le Volanti della Polizia nella notte tra domenica e lunedì, in c.so Venezia, controllando una Mercedes Benz con targa Lituana ha identificato tre stranieri, due cittadini albanesi ed un ucraino.

L’attenzione degli agenti è stata attirata dai due cittadini albanesi, un 39enne ed un 22enne, entrambi residenti in Asti. Il 22enne, sottoposto a perquisizione sul posto, è stato trovato in possesso di circa 850 euro, tutte in banconote da 50 euro, di cui non ha saputo fornire giustificazioni, mentre all’interno del vano portaoggetti anteriore, lato guida, è stata rinvenuta una singola dose di sostanza stupefacente contenuta in cellophane termosaldato, successivamente rivelatasi cocaina.

Gli agenti hanno quindi esteso la perquisizione nelle abitazioni dei due cittadini albanesi. A casa del 38enne sono stati rinvenuti 13 grammi circa di sostanza stupefacente del tipo cocaina, già suddivisa in singole dosi di cellophane termosaldate, pronte alla cessione, oltre a sostanza da taglio, un bilancino di precisione ed altro materiale occorrente per il confezionamento della sostanza stupefacente.

Presso l’abitazione del 22enne, invece, veniva rinvenuto 1 grammo circa di sostanza stupefacente del tipo cocaina, nonché sostanza da taglio, oltre che altro materiale comunemente utilizzato per il confezionamento delle singole dosi di sostanza stupefacente.

Il 38enne è stato quindi arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed accompagnato nella casa di Reclusione di Quarto d’Asti, a disposizione dell’A.G., mentre il 22enne è stato denunciato in stato di libertà per il medesimo reato.

Il 21enne cittadino ucraino veniva, infine, segnalato alla Prefettura quale assuntore di stupefacenti. Tutta la sostanza stupefacente, il bilancino, la sostanza da taglio ed il danaro sono stati sequestrati.

Comunicato stampa

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium