/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 11 giugno 2019, 17:32

In arrivo finanziamenti per Asti e Comuni, per non dimenticare anche le piccole realtà

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha emanato il Decreto per l'assegnazione di contributi in materia di efficientamento energico e sviluppo sostenibile

In arrivo finanziamenti per Asti e Comuni, per non dimenticare anche le piccole realtà

Il Mise (Ministero dello Sviluppo Economico) ha emanato il Decreto per l’assegnazione dei contributi ai comuni con popolazione inferiore ai 100 mila abitanti in materia di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile. 

I Comuni in provincia di Asti con 5mila abitanti

Nello specifico alla provincia di Asti, ogni Comune in graduatoria, con popolazione inferiore o uguale a 5mila abitanti, vede assegnata dal Decreto una cifra pari a 50mila euro, per un totale complessivo di 5 milioni e 600mila euro. 

Comuni fino a 10mila abitanti 

Per ciascun Comune con popolazione compresa tra i 5.001 e i 10mila abitanti, la somma erogata è di 70mila euro, per un totale di euro 210mila euro.

Comuni fino a 20mila abitanti 

I Comuni con popolazione compresa tra i 10.001 e i 20mila abitanti ottengono 90mila euro ciascuno, pari nel complesso a 180mila euro.

Per la città di Asti 170mila euro 

Infine, la Città di Asti incassa un finanziamento di 170mila euro, rientrando nello scaglione di abitanti tra i 50.001 e 100.000.

Finanziamenti per non trascurare le piccole realtà 

"Il provvedimento- sottolinea l'on. Andrea Giaccone (Presidente XI Commissione Lavoro Pubblico e Privato)- è indice di una dovuta sensibilizzazione verso una maggiore e più capillare attenzione al territorio, dedicata in particolare alle piccole realtà, spesso trascurate a favore delle città e dei centri abitati più grandi". 

"Un budget decisamente importante per l’astigiano- conclude il Presidente- di oltre 6 milioni di euro, destinato al finanziamento per la riqualificazione dei piccoli comuni in tema di sicurezza di scuole ed edifici pubblici, per l’abbattimento delle barriere architettoniche e mirati ad uno sviluppo sostenibile".

Redazione

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium