/ Cronaca

Cronaca | 12 giugno 2019, 13:13

Trasferimento ad Amatrice (RI) per il comandante della Stazione Carabinieri di Castagnole delle Lanze

Quasi un “ritorno a casa” per l’ufficiale, originario del Lazio, che si troverà ad operare in un contesto tuttora precario dopo il sisma dell’agosto 2016

Il maresciallo Simeoni (a sinistra) con il capitano Alessandro Caprio, comandante della Compagnia Carabinieri di Canelli da cui dipende la Stazione di Castagnole delle Lanze

Il maresciallo Simeoni (a sinistra) con il capitano Alessandro Caprio, comandante della Compagnia Carabinieri di Canelli da cui dipende la Stazione di Castagnole delle Lanze

“Ritorno a casa”, dopo 7 anni di permanenza nell’Astigiano, per il maresciallo Francesco Simeoni, attualmente comandante della Stazione Carabinieri di Castagnole delle Lanze, che nei prossimi giorni prenderà servizio alla guida della Stazione Carabinieri di Amatrice (RI), avvicinandosi quindi alle sue zone d’origine in quanto nativo del Lazio.

Il maresciallo prenderà possesso di un ufficio che, a quasi tre anni dal terremoto che il 24 agosto 2016 devastò quei territori, si trova ancora all’interno di un container appositamente allestito. La locale caserma dell’Arma, infatti, fu uno dei primi edifici a crollare in seguito al violentissimo sisma.

Conversando con i giornalisti, l’ufficiale – che prima di guidare per un quadriennio la Stazione di Castagnole delle Lanze ha pestato servizio per tre anni presso la Stazione di Costigliole d’Asti – ha affermato che serberà sempre un bellissimo ricordo di questi anni professionali vissuti nell’Astigiano.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium