/ Attualità

Attualità | 09 luglio 2019, 10:48

Tagliate le siepi "ingombranti" in zona cavalcavia Giolitti. Le sporgenze creavano gravi disagi ai pedoni

L'assessore Morra:"Prioritario garantire la sicurezza, stiamo intervenendo in diverse zone della città". Da ieri anche l'area Joselito e dintorni è tornata in sicurezza

L'area vicino alla rotonda Saclà prima dell'intervento

L'area vicino alla rotonda Saclà prima dell'intervento

Se il verde rischia di minare l’incolumità delle persone o dei mezzi pubblici che si trovano costretti a manovre complicate per evitare rami troppo lunghi, è sicuramente il caso di intervenire.

In alcune zone di Asti da qualche giorno il Servizio Aree verdi del Comune sta provvedendo, con l’ausilio anche di ditte appaltatrici, al taglio di siepi e polloni (parte di una pianta sotto forma di ramo che si sviluppa direttamente sul tronco o ai piedi dell'albero).

“È prioritario per noi garantire la sicurezza – sostiene l’assessore ai Lavori Pubblici Stefania Morra abbiamo speso 35mila euro per il taglio di siepi e polloni, affidati a ditte esterne, più il lavoro degli operai del Comune”.

I lavori sono eseguiti in diverse zone, tra cui corso Alba, via Cecchin, corso Torino.

Discorso a parte merita la zona intorno alla Saclà che, ha visto qualche giorno fa alcuni cittadini, accompagnati dal consigliere Paride Candelaresi, fare un giro di perlustrazione per tornare a segnalare rami pericolosamente sporgenti lungo l’area Joselito e in prossimità del cavalcavia Giolitti. 

Le persone – spiega Candelaresi - non potevano camminare sui marciapiedi per i rami sporgenti ed erano costrette a passare in strada. Dopo diverse segnalazioni per fortuna, abbiamo tagliato i rami. Non dimentichiamo nessuna zona della città, il fatto che abbiamo tardato significa solo che ci sono zone che hanno avuto situazione di emergenza maggiori. Finalmente questo tratto ora è più sicuro”.

Betty Martinelli

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium