/ Enogastronomia

Enogastronomia | 10 luglio 2019, 12:41

A Good Wine 2019 si parla di vino tra salute, benessere e piacere

Appuntamento è per le 17,30 nella piazza del paese sotto la tensostruttura sede dei festeggiamenti legati a Good Wine.

A Good Wine 2019 si parla di vino tra salute, benessere e piacere

Vino e salute è da sempre un binomio che ha alti e bassi, luci e ombre, lati positivi e negativi. Ed è proprio per esplorare questo accostamento che l’edizione 2019 di Good Wine, la rassegna dedicata al vino che si svolgerà a Neviglie dal 12 al 14 luglio, propone per sabato 13 luglio, dalle 17,30, un forum intitolato “Vino: salute, benessere e piacere”.

Spiega il sindaco Corrado Benotto: "Anche quest’anno, per la sua quindicesima edizione, il fulcro di Good Wine sarà un convegno dedicato alla produzione vitivinicola. È un segnale che Neviglie continua a dare in difesa di un territorio che ha proprio della vitivinicoltura il suo più prezioso patrimonio storico, sociale ed economico".

Tra gli organizzatori e relatori non poteva mancare l’ex sindaco, produttore di vino e ora presidente del Consiglio comunale di Neviglie, Roberto Sarotto che della rassegna è stato per anni l’anima: "Good Wine, con l’edizione di quest’anno, si accredita non solo come momento di riflessione, ma anche come officina che propone progetti e iniziative per il futuro della vitivinicoltura piemontese e italiana".

Nello specifico ecco il programma del forum: l’appuntamento è per le 17,30 nella piazza del paese sotto la tensostruttura sede dei festeggiamenti legati a Good Wine. Relatori saranno l’enologo e storico del vino, Luigi Bertini che parlerà del viaggio antropologico del vino; Dario Sangiolo, medico all’IRCCS di Candiolo che collegherà la salute e gli stili di vita con il consumo di vino; lo psicologo Gabriele Traverso affronterà il delicato tema del bere consapevole.

Al prof. Piero Cirio, esperto di economia, toccherà ricordare come il vino abbia cambiato il tessuto economico e sociale del Piemonte; lo stesso Roberto Sarotto parlerà dell’unicità di un territorio, quello dei vini piemontesi, che deve essere inteso sempre di più come una risorsa da spendere bene. Infine si parlerà anche con alcuni esperti di un’azienda iscritta alla Coldiretti sulla produzione e uso cosmetico dei derivati della vite e del vino.

A stimolare i relatori sarà il giornalista Filippo Larganà del blog www.saporidelpiemonte.net.

Comunicato stampa

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium