/ Scuola e lavoro

Scuola e lavoro | 10 luglio 2019, 15:01

Venerdì un presidio dei lavoratori REKEEP davanti alla sede amministrativa dell'ASL di Asti

Riceviamo e pubblichiamo le considerazioni di R.S.A. di Filcams CGIL e UILTuCS UIL in merito al licenziamento di un lavoratore

Venerdì un presidio dei lavoratori REKEEP davanti alla sede amministrativa dell'ASL di Asti

Riceviamo e pubblichiamo le considerazioni di R.S.A.di Filcams CGIL e UILTuCS UIL in merito al licenziamento di un lavoratore. 

Le R.S.A. di Filcams CGIL e UILTuCS UIL della società REKEEP SPA presso la committenza Ospedale Cardinal Massaia di Asti, nell’esprimere solidarietà al lavoratore licenziato Daniele Nocera, causa assenze ripetute nell’arco del triennio per malattia breve, corrispondente a 94 giorni per tale periodo, colpevole per questo, secondo loro, di scarso rendimento, giudicano compromettente per il futuro delle lavoratrici e lavoratori dell’appalto, il mancato rispetto delle normative di legge e di contratto. Il lavoratore non avendo superato il comporto malattia previsto dal CCNL non può essere giudicato dall’Impresa improduttivo. Quanto accaduto mostra più una scelta di indirizzo politico-aziendale per tentare tutte le strade che conducono all’abbattimento della carenza malattia, richiesta espressa dalle Associazioni datoriali sui tavoli nazionali per il rinnovo delContratto, ormai fermo da oltre 72 mesi.

La tutela della malattia prevista dal Contratto, tra l’altro in un settore a contatto quotidiano coi degenti, dove il rischio di contaminazione e batteriologico èun presupposto di pericolo per i lavoratori e lavoratrici più sensibili all’interno di un presidio ospedaliero, non può essere paragonato ad un solo diritto, ma una sicurezza del soggetto e delle persone che lavorano al suo fianco, al quale non può essere valutato per logica con il poco profitto, essendo insieme costo del lavoro un rischio di impresa.

Non condividiamo il percorso intrapreso dalla Direzione Aziendale di dare corso in tutta Italia a licenziamenti mirati. Questo venerdì dalle 10:30 alle 13:00 sotto la sede amministrativa della committenza ASL ASTI, in corso Dante angolo V. Conte Verde, manifesteremo in pieno sostegno al reintegro immediato del lavoratore.

R.S.A. Filcams e UILTuCS

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium