/ Sport

Sport | 22 luglio 2019, 13:44

Ad Asti ritorna il trofeo "Memorial Mamma Cairo"

A fine agosto lo stadio astigiano sarà teatro dell'importante evento sportivo dedicato al calcio giovanile

Una scena della passata edizione

Una scena della passata edizione

È di pochi giorni fa la richiesta del Torino Football Club per organizzare, nuovamente ad Asti, il prestigioso torneo riservato alla categoria Primavera, nel ricordo della signora Maria Giulia Castelli Cairo, madre del presidente del Torino Urbano Cairo.

"Sarà ancora una volta un fine agosto all’insegna del grande calcio giovanile - afferma con soddisfazione il sindaco Maurizio Rasero - onorato di poter ospitare ancora questo prestigioso evento sportivo per il quale l’Amministrazione comunale si sta prontamente attivando per garantirne al meglio il suo svolgimento".

Il quadrangolare vedrà impegnate la Primavera delle quattro tra le società che maggiormente investono in Italia nel calcio giovanile: Torino, Juventus, Inter e Milan.

Venerdì 30 e sabato 31 agosto lo stadio astigiano Censin Bosia ospiterà due delle quattro partite - venerdì 30 agosto alle ore 21.00 una prima gara semifinale e sabato 31 agosto, sempre alle ore 21.00, la finale 1°-2° che assegnerà il Trofeo - mentre le altre due partite si svolgeranno presso il campo sportivo G.B. Sillano di Quattordio, in provincia di Alessandria.

"È una grande soddisfazione per la città di Asti che, dopo la riuscita delle passate edizioni, torna di nuovo ad ospitare questo prestigioso trofeo - afferma l’assessore allo sport Mario Bovino - . Per la nostra città è una vetrina straordinaria per la promozione sportiva, che mette anche in luce gli sforzi fatti dalla nostra amministrazione nel ridare vita allo storico stadio. Il nostro obiettivo era di fare in modo che il Memorial Mamma Cairo restasse ad Asti e la proficua collaborazione con il Torino calcio, che ci ha nuovamente riconosciuto ampia fiducia, è la conferma che stiamo lavorando sulla strada giusta. Un ringraziamento particolare va anche alla società Alfieri Asti e al suo presidente Ignazio Colonna, che ha contribuito alla riqualificazione dell’impianto riportandolo al suo antico splendore”.

Comunicato stampa

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium