/ Attualità

Attualità | 04 agosto 2019, 16:28

Il sindaco di Serralunga di Crea scrive alla non vedente a cui è stato proibito di entrare in chiesa con il suo cane guida

Giancarlo Berto si scusa in qualità di sindaco del paese con Renata Sorba, per l'increscioso fatto accaduto nei giorni scorsi al Santuario

Il sindaco di Serralunga di Crea scrive alla non vedente a cui è stato proibito di entrare in chiesa con il suo cane guida

Come si legge sulla pagina Facebook dell'APRI Onlus di Asti, di cui è referente Renata Sorba, ci sono stati aggiornamenti relativi allo spiacevole fatto che ha coinvolto la non vedente al Santuario di Serralunga di Crea.

"Al mio cane è stato impedito l'accesso alla Santa Messa", ha denunciato l'astigiana Renata Sorba. E così, il sindaco di Serralunga di Crea ha deciso di scriverle per scusarsi.

"Carissima Renata,
leggo ora quanto da lei pubblicato e mi scuso personalmente per l'increscioso fatto accaduto a lei e a York, domenica, nel Santuario di Crea che insiste nel Comune di Serralunga di Crea, di cui sono il sindaco.
Combatto nel mio Comune e nella vita in genere, ogni giorno contro l'ignoranza. Predico ogni giorno l'accoglienza e amo immensamente le persone e gli animali.
Mi auguro che il volontario le porga immediatamente le sue scuse.
Nell'abbracciarla le esprimo tutta la mia solidarietà. Voglia dare una carezza al suo adorabile York. Cara Renata, spero che lei ritorni ancora al Santuario e se me lo fa sapere, sarei lieto di assistere alla Santa Messa con lei e con York.... dal primo banco!"
, Giancarlo Berto, sindaco di Serralunga di Crea.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium