/ Enogastronomia

Enogastronomia | 11 settembre 2019, 10:24

Alla Douja vi toccherà scegliere tra 47 bollicine e passiti

Ultima tappa del breve "percorso virtuale" alla scoperta di alcuni dei migliori vini protagonisti idel Salone

Alla Douja vi toccherà scegliere tra 47 bollicine e passiti

Grazie alla Douja d’Or, il centro di Asti è diventato una grande cantina, con occasioni di degustazione tra piazze, saloni e cortili dei suoi splendidi palazzi storici. Bellissimo.

Occasione unica per provare nuovi vini: quelli selezionati sono 268. 47 tra bollicine e passiti, provenienti da diverse regioni italiane, di cui dal Piemonte 25. Vista l’evidente impossibilità di assaggiarli tutti, vi toccherà scegliere.

Per darvi nuovamente una mano, ecco le mie scelte ancora basate solo sui i vini premiati, per arrivare a tre proposte. I frizzanti e passiti premiati sono in totale nove, quattro dall’Astigiano...così è più facile scegliere.

Adorando i vini passiti, partirei con una Malvasia delle Lipari Passito 2015, di Mimmo Paone da Messina. Prodotto da raccolta tardiva con l’uva lasciata poi appassire su appositi graticci al cocente sole dell'isola di Salina. Vitigno antichissimo, introdotto nelle isole del messinese già al tempo dei Greci, esprime uno dei vini più rinomati della Sicilia. Passito ricco, dorato, con belle note floreali e sentori erbacei, aromi di albicocche e miele. Al palato è denso e ricco, con gusto morbido e avvolgente.

Continuerei con l’altro grande passito siciliano, sempre isolano, da Pantelleria, Trapani. Passito di Pantelleria 2016 Arbaria, di Vinisola, da meditazione: gusto vellutato, aromatico e dolce. Nasce dalle migliori uve zibibbo, in parte sottoposte ad appassimento al sole, per ottenere un vino che ammalia già per il suo colore dorato dai riflessi ambrati. Il profumo ricorda i fichi secchi e la frutta matura, sentori d’arancia candita, dattero, miele, uva passa e mirto. Al palato è cremoso, pieno della dolcezza della confettura e del miele, rinfrescata da note agrumate. Secondo me veramente notevole.

L’ultima proposta arriva da più vicino: Piacenza. Colli Piacentini Malvasia Passito 2017 L'Appuntamento di Tenuta Pernice, da Malvasia di Candia Aromatica, tipico vitigno locale, con uva raccolta in cassette e conservate in ambienti ventilati fino a raggiungere gradualmente l’appassimento. Corposo passito di un bel colore giallo dorato carico e brillante, lo caratterizza un profumo molto intenso di albicocche e pesche essiccate, arricchito da note di miele e fiori di sambuco. Gusto molto pieno ed equilibrato, dolce e persistente. Buono, buono.

Davide Palazzetti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium