/ Al Direttore

Al Direttore | 12 ottobre 2019, 18:35

Francesca Ragusa: sul PUT la minoranza ha fornito una visione distorta dei fatti

Riceviamo e pubblichiamo un intervento a firma della consigliera comunale capogruppo della lista “Rasero Sindaco”

Francesca Ragusa: sul PUT la minoranza ha fornito una visione distorta dei fatti

Con sommo dispiacere apprendiamo dai giornali la nota dei Capigruppo di minoranza relativa al Piano Urbano Traffico, in cui si sottolinea come sia avvenuta un’irritualità per quanto riguarda lo svolgimento delle riunioni e che le osservazioni siano state limitate e parziali.

In qualità di capogruppo mi chiedo se i consiglieri di minoranza si siano resi conto che la relazione del consulente dell’ASP, poiché evidentemente non erano abbastanza presenti, attenti o concentrati, si sia dovuta svolgere con grande disponibilità per ben due volte. La prima al cospetto della cittadinanza tutta, la seconda per le Commissioni Consigliari (aperte anch’esse ai cittadini).

Motivo questo per cui la seconda riunione è terminata alle ore 21, non per “manifesta mancanza di partecipazione” ma perché avevamo già assistito alla presentazione del PUT presso l’ex sala Consigliare Platone avvenuta a luglio e si rischiava solo di essere ridondanti e ripetitivi. Come ben precisato dal Presidente della seduta consigliare l’intento era la discussione in merito al PUT, non l’eventuale nuovo parcheggio.

Restiamo anche sorpresi e per altro non ci risulta (abbiamo giusto ricevuto in questi giorni una convocazione per venerdì 18 c.m.) che si siano negate altre forme democratiche di consultazione, anzi! Più volte il nostro Sindaco ha ribadito l’importanza di un confronto serio ed importante con tutti i colleghi consiglieri e i cittadini, proprio perché dalle riflessioni di ognuno, data la complessità dell’argomento, anche quelle non immediatamente condivise, possono portare ad un’idea migliore. A tal proposito sappiamo di proposte e osservazioni che sono già state messe agli atti e di cui si terrà debito conto.

Sappiamo bene che adottare un Piano del traffico implichi il coinvolgimento degli astigiani e che talune abitudini dovranno necessariamente modificarsi, forse alla minoranza sfugge che noi tutti abitiamo in città e siamo prima che consiglieri cittadini stessi, ma ciò non toglie che il PUT possa apportare migliorie e maggior qualità della vita. Nessuno di noi ha fretta, anzi tutt’altro… e proprio per questo mi sento di precisare che i consiglieri di maggioranza presenti non erano tenuti a parlare, ma non per questo non stavano valutando quanto la minoranza e i tecnici riferissero…. il silenzio molte volte è segno di lungimiranza e pertinenza, non di assenza di idee.

Francesca Ragusa (capogruppo “Rasero Sindaco”)
Gianbattista Filippone
Ivo Valleri

Al direttore

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium