/ Attualità

Attualità | 12 ottobre 2019, 17:11

Costigliole d’Asti festeggia i neo diciottenni regalando la Costituzione

E’ solo uno dei molti eventi in programma in paese: nelle prossime settimane spazio a “Rosso Barbera” e molti altri eventi

Il sindaco di Costigliole d'Asti, Enrico Alessandro Cavallero

Il sindaco di Costigliole d'Asti, Enrico Alessandro Cavallero

Nei giorni in cui va lentamente scemando il clamore mediatico generato dalla proposta di estendere il diritto di voto ai sedicenni, il Comune di Costigliole d’Asti guarda a chi, di poco più grande, si appresta a festeggiare l’ingresso nella maggiore età e, di conseguenza, anche il diritto al voto.

Per contribuire a rendere i neo diciottenni sempre più consapevoli del far parte di una comunità democratica, con annessi diritti e doveri, l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Enrico Alessandro Cavallero ha deciso di donare a ciascuno di loro una copia della Costituzione italiana. Questo particolare dono, il cui valore simbolico non è meno rilevante dell’atto pratico, verrà consegnato loro nel corso di una cerimonia in programma in paese domani (domenica 13 ottobre) mattina. Al termine della messa delle 11, i neo maggiorenni verranno ricevuti dall’Amministrazione comunale per le consegne.

Atto formale che sarà seguito da interventi sulla legalità tenuti da esponenti delle Forze dell’Ordine. Sono stati invitati il tenente colonnello Pierantonio Breda (comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri), il capitano Alessandro Caprio (comandante della Compagnia Carabinieri di Canelli), il maresciallo Michele Sarcinelli (comandante della Stazione Carabinieri di Costigliole d’Asti) e, in rappresentanza della Questura, il dirigente della Digos dott. Daniele Capone. E’ altresì prevista la presenza di gruppi di volontari (Fidas donatori sangue, Croce Rossa e Associazione Nazionale Carabinieri) e l’invito è stato esteso anche a esponenti politici quali l’On. Andrea Giaccone e il vicepresidente della Regione Piemonte Fabio Carosso.

Nel pomeriggio, appuntamento altrettanto importante presso l’aviosuperficie di frazione Boglietto, dov’è in programma la 15a edizione di “Disabili Volando Insieme”. Sarà un evento particolare, che avrà come tema principale il sensibilizzare la comunità su quanto sia importante la collaborazione attiva tra Istituzioni ed Associazioni che operano sul territorio a favore di chi si impegna nel variegato mondo della disabilità.

PANCHINA ROSSA CONTRO LA VIOLENZA

Restando sulle tematiche sociali, è doveroso sottolineare anche l’appuntamento in programma venerdì 25 ottobre, quando il vicesindaco Tanya Arconi fungerà da oratrice in occasione della scopertura di una panchina “anti-violenza” sulle donne, simbolicamente verniciata di rosso, nel piazzale antistante la chiesa di Santa Margherita.

“Luogo e giorno – ha sottolineato la Arconi – non sono stati scelti a caso, poiché quello era un punto caro alla compianta Elena Ceste, che proprio il 25 ottobre festeggiava il suo compleanno”. “L’appuntamento – ha concluso – è organizzato in collaborazione con il centro anti-violenza ‘L'Orecchio di Venere’, con il quale siamo entrati in contatto perché come Amministrazione ci facciamo portatori degli stessi obiettivi, ovvero perseguire il contrasto alla violenza, per i quali operano anche loro”.

STAGIONI TEATRALI E SCATTI D’AUTORE

Altro rilevante fronte sul quale l’Amministrazione (con particolare riguardo per l’assessore Laura Bianco e per la consigliera con delega alla Cultura Chiara Cirio), è particolarmente attiva è quello della cultura. Nel corso dell’incontro mensile con i giornalisti, infatti, sindaco e assessore hanno annunciato che la Stagione teatrale costigliolese quest’anno raddoppierà, pur mantenendo il costo inalterato.

Pertanto, all’ormai consolidata “Mezza Stagione” a cura del Teatro degli Acerbi, al via con l’appuntamento di Capodanno, si affiancheranno gli appuntamenti inseriti nel cartellone di “Lo scopriremo solo ridendo”, serate di teatro brillante, organizzate in collaborazione con l’associazione “Costigliole cultura”, al via da sabato 19 ottobre.

Si apre invece quest’oggi, sabato 12 ottobre, l’edizione 2019 di “Scatti d’autore”, di cui abbiamo ampiamente parlato in questo articolo, che rimarranno in esposizione fino al 6 gennaio 2020.

ROSSO BARBERA

Dalla stagione teatrale che raddoppia all’appuntamento enologico di punta dell’autunno costigliolese che “cambia volto” il passo è, temporalmente, piuttosto breve. “Barbera, il gusto del territorio” diverrà infatti “Rosso Barbera” e, dal 2 al 4 novembre prossimi, vedrà gli operatori del settore esporre le proprie produzioni vinicole nei bellissimi saloni del castello del paese.

Grande spazio verrà riservato ai produttori costigliolesi e, domenica 3 novembre, si svolgerà anche una grande fiera che coinvolgerà tutto il paese. Mentre nel cortile del castello troveranno spazio i produttori locali con una giornata del tartufo.

L’evento – organizzato dall’Amministrazione in collaborazione con la “Cantina dei Vini” (al momento presieduta dall’assessore all’Agricoltura Alessandro Borio), con il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato e con la Compagnia di San Paolo quale partner unico – si preannuncia quantomai interessante e variegato.

IL CASTELLO E IL VENTENNALE DEL GEMELLAGGIO CON WEINSBERG

Infine, mentre sono in pieno svolgimento i lavori di pulizia di alcuni dei più interessanti punti panoramici del paese, come ad esempio Bricco Lù, e fervono i preparativi per i festeggiamenti del ventennale del gemellaggio con la città tedesca di Weinsberg che si svolgeranno nel corso del 2020, l’Amministrazione guarda con grande interesse al futuro del castello che sovrasta il paese.

“Dovrà diventare il motore di tutta una serie di iniziative – ha spiegato il sindaco Cavallero – A tal fine, abbiamo affidato ad un professionista un progetto che, oltre a prevedere una destinazione principale, preveda per il castello anche la destinazione turistica ricettiva e commerciale come secondarie. Soluzione che, nel caso in cui l’iter necessario vada a buon fine, ci consentirà di disporre del castello secondo le finalità preposte. Come ad esempio indire una gara per la gestione delle camere completate e altre iniziative di natura commerciale”.

“Tutto ciò – ha concluso Cavallero – senza naturalmente trascurare le esigenze dei costigliolesi. Da novembre, cominceremo una serie di incontri in tutte le frazioni, per ascoltare direttamente dai residenti quali sono le problematiche più rilevanti e iniziare a porvi rimedio”.

Gabriele Massaro

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium