/ Attualità

Attualità | 12 ottobre 2019, 15:55

Quarta edizione astigiana per la campagna nazionale “Io non rischio”

In queste ore i volontari di Protezione Civile sono impegnati presso un punto informativo allestito in corso Alfieri

Questa mattina erano presenti al banchetto informativo anche il questore di Asti, dottoressa Alessandra Faranda Cordella, il sindaco Rasero e l'assessore regionale Gabusi

Questa mattina erano presenti al banchetto informativo anche il questore di Asti, dottoressa Alessandra Faranda Cordella, il sindaco Rasero e l'assessore regionale Gabusi

Anche la città di Asti ha aderito, per il quarto anno consecutivo, alla campagna nazionale "Io non rischio" (giunta alla nona edizione), che quest’oggi e domani vedrà volontari di Protezione Civile allestire in tutte le principali piazze italiane specifici punti informativi per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto.

Per evidenti ragioni territoriali, il tema scelto per quanto concerne Asti è l’alluvione. Argomento che, da questa mattina alle 9 e fino alle 19, vedrà volontari di Protezione Civile impegnati a fornire informazioni presso un banchetto allestito in corso Alfieri 267, all’angolo con via Palazzo di Città.

Tra i depliant in distribuzione
(tutto materiale reperibile anche sull’apposito sito) anche come si dovrebbe costituire uno zaino in caso di emergenza. Contatti, documenti, mappe della zona, contanti, acqua, torcia, strumenti per igiene, kit di pronto soccorso, cibi a lunga conservazione, un coltello multiuso, telefono e caricabatteria, radio a batterie e pile di riserva.

Naturalmente non mancano anche gadget destinati ai più piccoli.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium