/ Attualità

Attualità | 17 ottobre 2019, 13:35

Presidio di CGIL, CISL e UIL contro l’aggressione turca in Siria

Le tre sigle sindacali invitano a manifestare, in piazza San Secondo, alle 18 di martedì 22 ottobre

Presidio di CGIL, CISL e UIL contro l’aggressione turca in Siria

Esprimendo la propria profonda preoccupazione e quella dei lavoratori italiani di fronte ai bombardamenti contro la popolazione curda nel nord della Siria, all’ingresso di truppe turche in Siria e all’aggravamento della crisi che già̀ determina ulteriori perdite di vite umane e potrebbe destabilizzare completamente gli equilibri politici internazionali, CGIL, CISL e UIL hanno lanciato una mobilitazione nazionale per sollecitare ad affrontare l’emergenza.

CGIL CISL e UIL, anche in linea con le posizioni espresse dalla CES nella lettera inviata ai vertici delle Istituzioni europee, rivolgono un appello al Governo italiano affinché si attivi nel sollecitare iniziative da parte dell’Unione Europea in modo che questa riveda gli accordi con la Turchia e si faccia garante della ricerca di una soluzione pacifica, con l’apertura immediata di una piattaforma multilaterale in sede ONU che garantisca la pace e la tutela dei diritti umani.

Sempre con l’obiettivo di sensibilizzare su queste tematiche, le sezioni astigiane dei tre sindacati hanno organizzato, per martedì 22 ottobre alle ore 18, un presidio in piazza San Secondo.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium