/ Eventi

Eventi | 02 novembre 2019, 14:40

Al via Rosso Barbera a Costigliole d'Asti: rassegna che celebra passione ed eccellenza (FOTOGALLERY)

Fino al 4 novembre circa 200 Barbere pronte per essere degustate. L'assessore regionale Protopapa: "Qui oggi si legge il sudore delle nostre terre"

Al via Rosso Barbera a Costigliole d'Asti: rassegna che celebra passione ed eccellenza (FOTOGALLERY)

Inaugurata questa mattina nella splendida cornice del Castello di Costigliole la tre giorni enogastronomica "Rosso Barbera", che celebra la Rossa d'eccellenza.

Dal 2 al 4 novembre il Castello accoglierà circa 200 Barbere, espressione di territori e interpretazioni produttive.

Un brindisi inaugurale ha coinvolto questa mattina il sindaco di Costigliole, Enrico Alessandro Cavallero, il Questore di Asti, Alessandra Faranda Cordella, gli assessori regionali Fabio Carosso e Marco Protopapa, l'on. Andrea Giaccone, il presidente della Provincia Paolo Lanfranco e il maggiore Maurizio Hoffmann. 

50 etichette su 200 sono di Costigliole

"Costigliole è un paese di eccellenza. Un grosso merito va ai nostri produttori. 50 etichette a Rosso Barbera sono di Costigliole. I ristoranti del posto oggi fanno menù a tema proprio per l'occasione", ha dichiarato il sindaco Cavallero.

Orgogliosi di essere piemontesi

Al centro della manifestazione proprio la Barbera. "La Barbera d'Asti grazie a questo impegno accrescerà il suo successo a livello mondiale. Le istituzioni devono essere vicine. Il territorio è eccezionale e dobbiamo essere orgogliosi di essere piemontesi", ha spiegato l'assessore Carosso. 

In gioco il sudore delle nostre terre

Al centro della manifestazione l'impegno di chi, ogni giorno, lavora affinché tutto questo sia possibile. "Sono orgoglioso di essere a Costigliole per la prima volta. A volte non ci accorgiamo dell'importanza del nostro territorio. Qui oggi si legge il sudore delle nostre terre. Dobbiamo fare più squadra e pensare alle nostre Tutele", ha dichiarato l'assessore Protopapa. 

Oggi e domani fino alle 23 i banchi d’assaggio posizionati nelle sale del castello saranno aperti con orario no stop per accogliere appassionati, turisti e affezionati ad un appuntamento che è ormai un classico del winetasting. Il pubblico verrà aiutato nella scelta dalla presenza di una Carta delle Barbere che da quest’anno sarà consultabile anche on line, sul sito www.rossobarbera.it, sul quale sarà possibile trovare tutte le informazioni relative la manifestazione e gli eventi ad essa correlati.

Rosso Barbera, rosso... passione

"La Barbera è protagonista delle nostre tavole, dietro c'è un grande lavoro. La Douja nasce in questo territorio e non è un caso. Il rosso caratterizza il vino ma anche le passioni", ha dichiarato Lanfranco. 

Con passione il pubblico verrà guidato in esperienze sensoriali uniche, grazie al lavoro dell'Ais sezione di Asti. Prima degustazione oggi pomeriggio alle 16. Domani, invece, “Pinot Noir al Costello di Costigliole”, il leggendario vitigno principe di Borgogna sarà protagonista di in un momento di approfondimento unico.

Non solo vino

Domani il conte sarà anche al centro di una pillola di storia finalizzata ad approfondirne la conoscenza, mentre il pomeriggio sarà contrassegnato anche dall’esibizione degli sbandieratori e musici Gli Alfieri di Costigliole d'Asti e l’appuntamento “Ricordare il passato per progettare il futuro. Proiezione di memorie del territorio" che si articolerà su due momenti: la proiezione del primo documentario girato in Italia sul vino di Giovanni Mario Lisa (Nanni) intitolato “Dove il pane si chiama vino” e uno selezione di fotografie del mondo agricolo nel comune di Costigliole d'Asti dall’archivio della memoria dell’associazione Costigliole Cultura.

Non mancheranno poi momenti dedicati agli abbinamenti tra vino e cibo – doverosi anche per via della presenza nel castello della sede dell’IClF Scuola internazionale di cucina italiana. Mentre gli esperti dell’Onaf - Organizzazione Nazionale degli Assaggiatori di Formaggio di Asti, proporranno una selezione di formaggi che si sposano con i vini presentati.

Barbera in tavola

Senza dimenticare la grande novità di quest’anno, ovvero il coinvolgimento nell’iniziativa dei ristoranti costigliolesi con “Barbera in tavola”.

Domani, domenica, oltre al consueto mercato domenicale si svolgerà “Costigliole in fiera”, che vedrà banchi di artigianato e prodotti tipici dislocati da piazza Umberto I fin sotto le mura del castello. Sotto i portici del Comune si svolgerà, inoltre, l’appuntamento con la Fiera del tartufo di Costigliole d’Asti, nell’ambito della quale i trifolao delle colline di Costigliole si ritrovano per mostrare i propri tesori.

Lunedì 4 novembre i banchi d’assaggio apriranno dalle 11 per una giornata speciale interamente dedicata agli operatori del settore: ristoratori, giornalisti, bar ed enoteche.

Elisabetta Testa, Betty Martinelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium