/ Cronaca

Cronaca | 09 novembre 2019, 09:31

Fermato Giovanni Vincenti, il proprietario della cascina di Quargnento (AL), dove hanno perso la vita tre vigili del fuoco

L'uomo ha confessato. Due dei feriti nello scoppio sono ricoverati ad Asti

Fermato Giovanni Vincenti, il proprietario della cascina di Quargnento (AL), dove hanno perso la vita tre vigili del fuoco

C'è un fermo per l'esplosione di Quargnento.

Si tratta di Giovanni Vincenti, proprietario della cascina esplosa. L'uomo avrebbe confessato dopo un lungo interrogatorio. Secondo l'agenzia di stampa Ansa "C’è una tentata frode all’assicurazione dietro la tragedia. L’uomo fermato ha confessato, negando però l’intenzione di volere uccidere. La moglie di Giovanni Vincenti è indagata a piede libero, rende noto il procuratore Cieri"

La svolta nelle indagini a poche ore dai funerali solenni di Antonino, Marco e Matteo nella cattedrale dei Santi Pietro e Marco di Alessandria, alla presenza tra gli altri del premier Giuseppe Conte, del presidente della Camera Roberto Fico e del ministro dell'Interno Luciana Lamorgese.

Nello scoppio sono rimasti ferito anche Roberto Borlengo, carabiniere  e Graziano Luca Trombetta, vigile del fuoco. Entrambi sono ricoverati all'ospedale di Asti Cardinal Massaia.

Nei giorni scorsi al nosocomio astigiano sono arrivati anche il Ministro dell'Interno Luciana Lamorgese e il Comandante Generale dell'Arma dei Carabinieri Giovanni Nistri. Ieri anche una troupe di Striscia la Notizia.

Betty Martinelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium