/ Sport

Sport | 10 novembre 2019, 08:04

Asti abbraccia il suo campione! Matteo Piano ha presentato il libro “Io, il centrale e i pensieri laterali” [VIDEO]

Aula Magna dell'università astigiana affollata per l'incontro. Presente anche l'olimpionica Valeria Straneo

Un selfie tra Matteo Piano e Valeria Straneo (MerfePhoto)

Un selfie tra Matteo Piano e Valeria Straneo (MerfePhoto)

Ama la radio, Irene Grandi ed è un ragazzo tanto dotato, quanto umile e intelligente. E la sua città ieri pomeriggio lo ha premiato con un "abbraccio", affollando l'Aula Magna 2 dell'università di Asti per la presentazione del suo libro "Io, il centrale e i pensieri laterali” scritto con la psicologa Cecilia Morini.

Matteo Piano, centrale di Milano Volley e della Nazionale italiana, medaglia d’argento alle olimpiadi di Rio nel 2016, è arrivato con le stampelle per l'ultimo degli infortuni che purtroppo ogni tanto lo fermano.

Era quasi stupito dall'affetto dimostratogli, a dimostrare la sua semplicità. "Per un incontro informale - scherza- una cattedra universitaria è l'ideale". Si racconta sollecitato dal giornalista Enzo Armando e scherza con l'amica Valeria Straneo, alessandrina, olimpionica dell'atletica, conosciuta a Rio.

L'evento, aperto da un video girato dal regista astigiano Giuseppe Varlotta, ha visto la presenza del sindaco Maurizio Rasero e dell'assessore allo Sport Mario Bovino che ha fortemente voluto questo appuntamento.

Il libro di Matteo, scritto a quattro mani con la psicologa Cecilia Morini è un vero e proprio progetto nato nel 2015 durante le partite della Nazionale a Tokio.

Si racconta la sua vita di sportivo e di uomo con le sue difficoltà, anche quelle derivanti da essere una persona nota. E poi i suoi sogni, ideali e responsabilità.

"Sono molto felice di essere riuscito a portare ad Asti la presentazione del libro di Piano- spiega Bovino - io e Matteo abbiamo organizzato tutto in 2 giorni e devo dire che vista la numerosa affluenza dei suoi amici e tifosi l’evento è stato un successo" 

"L'impegno premia sempre - dice Lavinia Saracco del Coni - sei un esempio non solo nello sport".

A dimostrare che in questi casi, davvero, si è campioni anche nella vita.

Betty Martinelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium