/ Attualità

Attualità | 14 novembre 2019, 17:37

Successo per lo spettacolo "Il Cartastorie" di Comieco: coinvolti oltre 600 allievi astigiani

Il Piemonte è risultato tra le regioni più virtuose. Passi importanti per Asti, che ha raccolto quasi 52 kg/ab tonnellate di carta e cartone

L'assessore all'Ambiente, Renato Berzano

L'assessore all'Ambiente, Renato Berzano

Salone del Cinema Lumière gremito di studenti mercoledì per la chiusura del tour autunnale di Cartastorie, lo spettacolo teatrale di Comieco - Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli imballaggi a base cellulosica.

600 allievi

600 allievi delle scuole secondarie della città (170 delle terze medie della Brofferio e 430 delle prime e seconde del Liceo Vercelli), sono stati guidati alla scoperta della filiera del riciclo di carta e cartone.

In cattedra il giornalista e autore Luca Pagliari, con la platea introdotta a comprendere come la tutela dell’ambiente “è anche la tutela di noi stessi, del futuro dell’umanità. Il pianeta in un modo o nell’altro sopravviverà al nostro modello di sviluppo, l’essere umano non è detto”.

L'importanza della raccolta differenziata

Una possibilità di salvaguardia della specie umana è anche la corretta raccolta differenziata della carta e del cartone, “materiale prezioso – sottolinea Pagliari – che si rigenera più volte grazie al ciclo del riciclo”. Il progetto di educazione alla cittadinanza voluto dal Dirigente Scolastico Dott. Cristina Trotta e coordinato dal professor Gianni Del Vecchio, ha sollecitato la partecipazione degli studenti e ha incontrato la soddisfazione degli insegnanti per l’alta valenza educativa dei messaggi trasmessi.

“È stato importante per GAIA aver contribuito alla realizzazione di Cartastorie”, ha commentato l’Amministratore Delegato di GAIA Spa Flaviano Fracaro. “Da sempre siamo molto attenti alla sensibilizzazione dei cittadini, specie i più giovani – ha aggiunto – sui temi fondamentali della sostenibilità ambientale e del valore delle buone pratiche quotidiane, riducendo gli sprechi”.

E sul tema della mattinata ha sottolineato che “ci stiamo impegnando molto per migliorare la qualità della raccolta differenziata di carta e cartone, come pure delle altre tipologie di rifiuti raccolti, e iniziative come questa rappresentano un contributo prezioso”.

Il Piemonte tra le regioni più virtuose

“Siamo molto contenti che il nostro ‘Cartastorie’ si sia chiuso in Piemonte, una delle regioni più virtuose d’Italia sul fronte della raccolta differenziata di carta e cartone”, ha terminato Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco.

Il comune di Asti, in particolare, si sta impegnando molto per migliorare la qualità della raccolta differenziata di carta e cartone. Quest’anno la provincia di Asti ha raccolto quasi 52 kg/ab di carta e cartone, e prevediamo che nel 2020 verranno recuperate oltre 11 mila tonnellate di carta e cartone. Nonostante i risultati già eccellenti, si può fare sempre di più: per questo sono importanti iniziative come “Cartastorie”, in grado di rendere sempre più consapevoli i cittadini, soprattutto il pubblico degli adolescenti”.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium