/ Cronaca

Cronaca | 15 novembre 2019, 08:51

Presto dimessi il carabiniere e il vigile del fuoco, vittime dell'esplosione di Quargnento e ricoverati all'ospedale di Asti

Oggi dimissioni per Roberto Borlengo, mentre Trombetta sarà dimesso a fine settimana

La visita ai feriti di Quargnento ad Asti del  Comandante generale dell'Arma dei carabinieri Giovanni Nistri

La visita ai feriti di Quargnento ad Asti del Comandante generale dell'Arma dei carabinieri Giovanni Nistri

Per il carabiniere, Roberto Borlengo, ed il vigile del fuoco, Graziano Luca Trombetta, è arrivato il momento delle dimissioni programmate dall'ospedale di Asti dove, rispettivamente nei reparti di Chirurgia Maxillo Facciale e Neurologia, hanno ricevuto le cure mediche del personale Asl AT.

In particolare, Borlengo verrà dimesso oggi, venerdì 15 novembre, in buone condizioni generali, dopo aver affrontato positivamente l'intervento di chirurgia maxillo facciale reso necessario dagli esiti dell'incidente. Il suo stato di salute potrà dunque essere monitorato e seguito al meglio senza l'esigenza di protrarre la sua permanenza tra i degenti dell'ospedale astigiano.

Per Trombetta, invece, le dimissioni sono fissate per metà della prossima settimana, con un successivo percorso di riabilitazione che è già stato definito e che il vigile del fuoco svolgerà presso l'Azienda sanitaria astigiana.

"Merita un plauso il personale del Pronto Soccorso e delle Strutture che hanno preso in carico questi ragazzi - commenta la Direzione Strategica Aziendale - cui, da parte di tutta l'Azienda sanitaria locale di Asti, va un sentito e sincero augurio per una pronta e completa riabilitazione."

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium