/ Attualità

Attualità | 23 gennaio 2020, 17:06

Fridays for Future Asti: "Il sindaco è pronto ad accogliere le nostre proposte. Una svolta green per la città"

Riceviamo e pubblichiamo una nota degli attivisti astigiani, in merito alle novità emerse durante l'ultimo Consiglio comunale

Fridays for Future Asti: "Il sindaco è pronto ad accogliere le nostre proposte. Una svolta green per la città"

 

Riceviamo e pubblichiamo una nota degli attivisti astigiani, in merito alle novità emerse durante l'ultimo Consiglio comunale.

Dopo il nostro invito ai consiglieri comunali di discutere la nostra proposta di Dichiarazione d’emergenza climatica ed ecologica, a margine del Consiglio comunale di martedì sera si è parlato della questione climatica.

Il sindaco di Asti, Maurizio Rasero, si è impegnato verbalmente ad occuparsene nelle prossime settimane, affermando di essere pronto ad “accogliere un parte, se non l’intero pacchetto” delle nostre proposte, in vista di una svolta green per la città.

Ora si tratterebbe di stabilirne i tempi tecnici – sia per far giungere la pratica in
comune, sia per l’attuazione dei vari punti che abbiamo proposto. Intanto abbiamo registrato l’adesione alle nostre richieste di tutti i consiglieri di minoranza e di alcuni della maggioranza. Ora ci aspettiamo che si arrivi al prossimo consiglio almeno con una bozza, solo in seguito alla quale potremmo capire se e come l’amministrazione intende trasformare le sue buone intenzioni in misure
concrete
.

Come movimento abbiamo espresso tutta la nostra disponibilità a dialogare per elaborare un progetto concreto. Rimaniamo vigili sull’andamento della vicenda e pronti ad intervenire col nostro contributo.

La nostra lotta, locale e internazionale, comincia a dare i suoi primi lenti frutti. Il tema comincia ad essere
preso in considerazione anche nei luoghi decisionali. Nei prossimi giorni continueremo la nostra campagna di sensibilizzazione. Ormai non si può più rimanere indifferenti alla crisi in atto, è il momento di agire.

Fridays for Future Asti

Al direttore

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium