- 13 maggio 2019, 09:18

La Biblioteca Monticone di Canelli, continua i suoi appuntamenti

Ieri momento emozionante con la storia di Atai Walimohammad

L'incontro di ieri

L'incontro di ieri

Ieri pomeriggio il numeroso pubblico della Biblioteca G. Monticone di Canelli ha ascoltato la storia sconvolgente di Atai Walimohammad, da bambino destinato al "martirio" suicida in Afghanistan, a giovane laureato in Scienze della Mediazione Linguistica. 
Un urlo forte, consapevole, coraggioso contro il fondamentalismo religioso e l'uso della religione a fini politici.

La presentazione del libro di Atai, “Ho rifiutato il paradiso per non uccidere”, è inserita nell’ambito delle iniziative culturali della cooperativa sociale CrescereInsieme onlus in occasione della Giornata mondiale del Rifugiato in collaborazione con il Consorzio C.I.S.A. Asti Sud.

Sabato prossimo, 18 maggio 2019, alle 16 grande festa per tutti i bambini con lo spettacolo “L’enorme coccodrillo”, presso il cortile dell’Enoteca di Canelli, ex scuola G. B. Giuliani.

Lo spettacolo liberamente tratto dal libro di Roald Dahl, con Paola Bertoluzzi ed Angela Ressia, regia di Antonio Catalano, è stato realizzato con il contributo della ditta Bosca e della cooperativa sociale Rosa Spina di Canelli.

L’ingresso è libero e alla fine, per tutti i bambini intervenuti e per gli affezionati piccoli amici che hanno partecipato con assiduità ed interesse alle letture del sabato mattina, ci sarà una golosa merenda.

Lo spettacolo è inserito all’interno della ventesima edizione della manifestazione “Crearleggendo”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

SU