/ Palio

Palio | 20 agosto 2019, 07:30

Alla scoperta dei protagonisti del Palio di Asti – Borgo San Marzanotto

Prosegue il percorso – ricco di approfondimenti tematici, storie e curiosità – alla scoperta dei sei Rioni e degli otto Borghi che si contenderanno il Palio di Asti 2019

Alla scoperta dei protagonisti del Palio di Asti – Borgo San Marzanotto

Frazione di Asti, piacevole borgo arroccato sulle colline a sud della città, è divisa in piana e paese, dove sorge il nucleo storico. È una delle ville veteres Comunis Ast, che rappresentano il più antico territorio di espansione del Comune nel contado. Il suo primo formale insediamento risale alla seconda metà del 1100, quando Federico Barbarossa ne concesse il dominio al Comune di Asti. Il nome è invece più tardo e si deve agli Orleans che, a fine ‘300, la denominarono Sanctus Macianotus.

Tra le colline del suo territorio sorge l’affascinante ed antico castello di Belangero, antico feudo della famiglia Asinari, che la leggenda vuole fondato addirittura da Berengario I, all’inizio del X secolo, monumento di grande valore ed interesse, in attesa da un po’ di essere adeguatamente valorizzato.

La partecipazione del borgo di San Marzanotto al Palio è recente, quale ultimo partecipante iscritto alla corsa dei ventuno attuali. Per lui solamente alcuni piazzamenti nella finale, ma, per ora, ancora nessuna vittoria con i colori oro e blu.

Lo stemma è uno scudo blu con al centro una torre merlata color oro. Torre sormontata da una stella a otto punte. Riprende, con la sola aggiunta della stella, il blasone della famosa famiglia astigiana degli Asinari, dove però la torre è visualizzata su tre cime.

I suoi borghigiani allora non potevano che essere chiamati cavalieri della torre.

Davide Palazzetti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium