/ Politica

Politica | 24 ottobre 2019, 07:47

Piano Urbano del Traffico e Trasporto Pubblico Locale. I consiglieri di "Uniti si può" interrogano il sindaco di Asti

"Il piano industriale della Partecipata – scrivono- dovrebbe prevedere un rinnovo nel parco mezzi per il trasporto pubblico con la possibilità di un indirizzo verso mezzi con diversa alimentazione meno inquinante”.

Passarino e Anselmo

Passarino e Anselmo

I Consiglieri del Gruppo "Uniti si può" Giuseppe Passarino e Michele Anselmo, hanno presentato al sindaco Maurizio Rasero un’interrogazione a risposta scritta sul trasporto pubblico locale.

In particolare i consiglieri chiedono: i dati comparativi della sperimentazione installazione tornelli su mezzi trasporto pubblico linee 2 e 3 , i contratti di servizio con ASP, e l’ aggiornamento progetto su modifica linee di trasporto urbano.

Passarino scrive di aver verificato personalmente la sperimentazione del sistema con i tornelli ma di “aver notato che non tutte le persone in attesa, a terra, del mezzo al suo arrivo, vi salivano dopo aver visto il sistema di regolamentazione dell’accesso e di aver notato una maggior vendita dei biglietti in quel periodo in alcune rivendite” .

Secondo quanto scritto dai consiglieri non è più stata convocata, se non congiunta, la Commissione preposta e che la “bozza di modifica dei percorsi, probabilmente come affermato dal Sindaco durante l’approfondimento del Piano del Traffico, viene posticipata a dopo l’approvazione dello stesso”.

Per approvare il Piano, secondo i consiglieri sarebbe necessario conoscere gli obiettivi stabiliti con Asp relativamente al percorso pubblico urbano, numero di linee e possibili adeguamenti del costo del biglietto. “Il piano industriale della Partecipata – concludono - dovrebbe prevedere un rinnovo nel parco mezzi per il trasporto pubblico con la possibilità di un indirizzo verso mezzi con diversa alimentazione meno inquinante”.

B.M.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium