/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 06 giugno 2020, 12:35

I sindacati chiedono un tavolo di crisi per la BCube di Villanova d'Asti

La commessa di FCA con BCUBE scade il 30 giugno e riguarda circa 210 lavoratori. Il sito di Villanova d’Asti occupa circa 380 lavoratori

I sindacati chiedono un tavolo di crisi per la BCube di Villanova d'Asti

Luca Quagliotti, Segretario Generale della CGIL Asti, Mauro Poggio, Segretario Generale FILT CGIL Piemonte, Salvatore Campanile, Segretario FILLEA Alessandria, e Gaetano Leopardo, Segretario Generale FILT CGIL Asti, hanno richiesto l' attivazione di un tavolo di crisi per la Bcube di Villanova d’Asti alla Regione.

Nelle scorse settimane, infati, la BCUBE ha annunciato le proprie difficoltà ad avere un’interlocuzione con FCA sull’appalto per la gestione logistica di alcuni prodotti del gruppo italo-statunitense con Sede Legale e Fiscale in Olanda.

La commessa di FCA con BCUBE scade il 30 giugno 2020 e riguarda circa 210 lavoratori. Il sito di Villanova d’Asti occupa circa 380 lavoratori e lavoratrici, il 42% della manodopera occupata è femminile.

Una delle aziende con il più alto tasso di occupazione femminile nella nostra Provincia.

"Come CGIL - spiega Quagliotti - abbiamo immediatamente attivato i canali istituzionali necessari che hanno prodotto l’incontro ufficiale in Prefettura del 28 maggio e l’incontro presso la Giunta Regionale del 5 giugno 2020.Siamo informati dell’apertura di un tavolo di trattativa, anche grazie alle nostre pressioni, tra BCube ed FCA. Le informazioni in nostro possesso ci fanno temere sull’esito positivo del confronto.La CGIL ritiene fondamentale rinnovare l’appalto con FCA, per tutelare i lavoratori ed evitare che BCUBE riduca l’interesse e la propria presenza all’interno dell’impianto di Villanova d’Asti, lamentando altresì la mancanza di un piano industriale e di un’alternativaper il rilancio del sito stesso al fine di garantire occupazione e tutele ai lavoratori coinvolti.Questi sono i motivi che ci portano a richiedere l’attivazione di un tavolo di crisi urgente".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium