/ Sanità

Sanità | 17 luglio 2020, 18:12

Due nuovi termoscanner attivati agli ingressi del Cardinal Massaia

I dispositivi sono stati donati dal Distretto 2032 del Rotary e attivati anche grazie al supporto dei volontari di diverse associazioni

Da sx: Marco Stobbione, Giovanni Messori Ioli, Luigi Gentile, Carlo Alberto Goria

Da sx: Marco Stobbione, Giovanni Messori Ioli, Luigi Gentile, Carlo Alberto Goria

Taglio del nastro per i due nuovi termoscanner installati questa settimana all’ospedale di Asti: donati dal Distretto 2032 del Rotary e attivati grazie anche al supporto dei volontari delle associazioni VAO, AVO e Con Te.

Presenti, insieme al Commissario Asl AT, Giovanni Messori Ioli, per il Distretto Rotary l’astigiano dottor Luigi Gentile, nelle vesti di Assistente del Governatore Ines Guatelli, il Presidente 2019-2020, Carlo Alberto Goria, e il Presidente 2020-2021, Marco Stobbione, per il Club di Asti.

Sono 28 in tutta Italia – spiega Luigi Gentile - gli ospedali individuati dal Rotary per questa iniziativa denominata “Prevention to defeat the Covid-19 Pandemic”: nel nostro Distretto, che ricomprende la regione Liguria e le province di Asti, Alessandria e Cuneo, sono state due le strutture prescelte: il Cardinal Massaia e il San Martino di Genova”.   

Un importante gesto di attenzione per la nostra Azienda – sottolinea il Commissario Messori Ioli – per cui ringrazio sentitamente gli amici del Rotary. Voglio evidenziare anche la grande disponibilità delle associazioni di volontariato che, da subito, si sono rese disponibili nel supportarci nella gestione dei due nuovi termoscanner”.

I volontari di Vao, Avo e Con Te, infatti, sono presenti agli ingressi situati al Piano 0 e al Piano -1, dal lunedì al venerdì, dalle 08 alle 18, per facilitare l’orientamento e la misurazione delle temperatura degli utenti in ingresso.

In caso di misurazione con esito superiore ai 37,5°, l’utente verrà invitato a sostare cinque minuti circa in prossimità del termoscanner e ripetere la misurazione: laddove dovesse confermarsi con valori superiori a quelli indicati non sarà possibile accedere in ospedale.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium