/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 10 ottobre 2020, 10:48

Ultimo week end con il Passepartout del 'Proibito'. Questa sera al Palco 19, lo psicologo Pier Maria Furlan

Con Guido Tiberga e Carlo Greppi si parla del "Novecento secondo Corto Maltese"

Ultimo week end con il Passepartout del 'Proibito'. Questa sera al Palco 19, lo psicologo Pier Maria Furlan

Penultimo giorno con il festival Passepartout organizzato dalla Biblioteca Astense.

Alle 11 il giornalista Guido Tiberga e lo scrittore Carlo Greppi mostreranno al  pubblico del Palco 19, “Il Novecento secondo Corto Maltese”: caporedattore del macro-desk “cronache” de “La Stampa”, Tiberga si è laureato in Storia presso l’Università di Torino. È appassionato di fumetti e cartoons dei quali scrive sul sito web del quotidiano. Si è appassionato alla materia intorno ai trent’anni, in conseguenza ai suoi primi articoli sul fumetto. Storico e scrittore, Carlo Greppi è nato a Torino. Socio fondatore dell’associazione Deina, organizza da diversi anni viaggi della memoria e di istruzione, con i quali ha accompagnato oltre ventimila studenti provenienti da tutta Italia ad Auschwitz e in altri ex lager del Terzo Reich. Collabora con Rai Storia ed è membro del Comitato scientifico dell’Istituto nazionale Ferruccio Parri, che coordina la rete degli Istituti per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea in Italia. Per Feltrinelli ha pubblicato i romanzi per ragazzi Non restare indietro (2016) , vincitore del premio Adei-Wizo 2017 per la sezione ragazzi, e Bruciare la frontiera (2018).

Alle 18 il filosofo ed epistemologo Fabio Merlini parlerà di “Innovazione: sedotti e abbandonati”: presidente della Fondazione Eranos, è direttore regionale della sede della Svizzera Italiana dell’Istituto Universitario Federale per la Formazione Professionale. Ha insegnato Filosofia della cultura ed Epistemologia delle scienze umane all’Università di Losanna ed è stato professore invitato in diverse università. Tra le sue pubblicazioni: La comunicazione interrotta. Etica e politica nel tempo della Rete, L’époque de la performance insignifiante, Schizotopies e L'architettura inefficiente (con l'architetto Luigi Snozzi.

Alle 21 lo psicologo Pier Maria Furlan condurrà ne “L’atelier di Freud”: ordinario di psichiatria dell’Università di Torino, è stato vicerettore e preside della II Facoltà di medicina, vicepresidente della Conferenza nazionale presidi. Primo direttore universitario di un Dipartimento di salute mentale e patologia delle dipendenze, ha chiuso il manicomio di Collegno.

Presidente e consigliere di numerose società scientifiche internazionali e nazionali, è distinguished fellow dell’American Psychological Association (Apa). È stato consigliere del ministero dell’Istruzione, segretario generale dell’Università italo-francese, membro della Fondazione San Patrignano, esperto Anvur. È autore di circa trecento titoli, tra pubblicazioni scientifiche e libri.

Gli incontri si possono seguire anche in streaming sulla pagina facebook di Passepartout.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium