/ Al Direttore

Al Direttore | 12 ottobre 2020, 16:39

Giovanni Boccia: “Signor Ministro, le sue ultime dichiarazioni in tema di immigrazioni mi lasciano quantomeno basito”

Riceviamo e pubblichiamo una ‘lettera aperta’ che l’ex presidente del Consiglio comunale di Asti ha indirizzato al ministro dell’Interno Luciana Lamorgese

Giovanni Boccia

Giovanni Boccia

«Basta persone ridotte a fantasmi ora flussi migratori regolari» (L’Avvenire). Signor Ministro, scusi, ma Lei è certa, pochi giorni fa, d’aver proferito queste inopportune parole? E’ sicura di ciò che sta dicendo? Lei si sta dimostrando come un pessimo Ministro degli Interni (su detta questione), esattamente come tutti, ma proprio tutti, quelli che l’hanno preceduta negli ultimi 20 anni. Stia tranquilla signor Ministro… proprio tutti!!!

Ogni suo predecessore, di turno, ha “sparato” la sua (Minniti, facendo corrompere i capitribù libici, pensando di risolvere in questo modo la questione e Salvini che ne ha inventate parecchie ma che non hanno risolto alla base il problema – solo per citare gli ultimi due) e Lei, resterà nella storia per essersi “adeguata” alle idiozie in materia. In questo modo Lei, signor Ministro, ha mostrato di non conoscere affatto la realtà e la complessità della materia in oggetto.

Flussi regolari? Sant’Iddio, magari… io lo sostengo da decenni, ma esso va posto in essere quando le condizioni generali ed il momento lo permetteranno. Oggi è assurdo persino ipotizzarlo. Lei, signor Ministro, è in grado di affermare con esattezza, quando termineranno gli sbarchi? No!!!! Quindi come può, anche minimamente accennare e prevedere “flussi regolari”?

Parole utili solo per accontentare i buonisti, ma prive di ogni logica, fuori dalla realtà ma soprattutto inopportune e lontanissime dal momento storico che stiamo vivendo. Signor Ministro, prima di accennare, anche solo minimamente, a “flussi regolari”, spieghi come risolvere il problema delle 5/600 mila persone in attesa di partenza dalla Libia per le nostre coste e come affrontare gli ultimi sbarchi della new entry Tunisia; dopo certamente si potrà e dovrà parlare di programmazione “regolare”. Se ha le soluzioni per queste due devastanti emergenze, le spieghi agli italiani ed otterrà il mio plauso ed incoraggiamento, altrimenti, abbia la decenza di stare zitta.

Giovanni Boccia - Consigliere Comunale

Al direttore

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium