/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 18 novembre 2020, 16:56

Innova Ecoservizi, acquisisce l'impianto "Monferrato Ecologia" di Bruno per la gestione rifiuti speciali

La struttura astigiana, con i suoi 10.000 mq di stabilimento diventerà l’hub del Gruppo per il servizio delle aree industriali della zona di Asti e Alessandria

Innova Ecoservizi, acquisisce l'impianto "Monferrato Ecologia" di Bruno per la gestione rifiuti speciali

Innova Ecoservizi, società del Gruppo Vergero – realtà di rilevanza nazionale con oltre 30 anni di esperienza nella gestione dei rifiuti industriali e agricoli – ha acquisito l’impianto autorizzato alla gestione di rifiuti speciali della società di servizi ecologici Monferrato Ecologia di Bruno (AT). La struttura, con i suoi 10.000 mq di stabilimento (8.000 mq di area scoperta e 2.000 mq di area coperta) diventerà l’hub del Gruppo per il servizio delle aree industriali della zona di Asti e Alessandria.

L’impianto di Bruno sarà specializzato in raccolta, trasporto, selezione, recupero e valorizzazione dei rifiuti industriali non pericolosi, tra cui carta, legno, plastica, imballaggi misti, e metalli.

Gli ampi spazi dello stabilimento, unitamente alle avanzate modalità operative di Innova Ecoservizi, consentiranno di offrire un servizio di eccellenza per le imprese locali, che potranno avvalersi di una consulenza di altissimo livello in materia ambientale (con la disponibilità di un portale clienti sempre aggiornato e la massima sicurezza dal punto di vista normativo), una logistica efficiente e un aumento delle possibilità di valorizzazione dei materiali di scarto. 

Nonostante la situazione difficile causata dalla crisi sanitaria ancora in corso, abbiamo scelto di espanderci e acquisire la società Monferrato Ecologia assicurando il mantenimento di tutto l’organico. L’acquisizione è in linea con la strategia di crescita aziendale che dura ormai da parecchi anni e sta premiando i nostri sforzi.” – afferma Marco Vergero, presidente del Gruppo Vergero. “L’espansione territoriale, la crescita organica e il miglioramento operativo delle aziende che entrano a far parte del Gruppo ci permettono non solo di incrementare ricavi e marginalità, ma soprattutto di aumentare gli investimenti sullo sviluppo di nuove soluzioni più avanzate e performanti, al fine di ridurre l’impatto ambientale dello scarto attraverso l’innovazione tecnologica e amplificare le possibilità di riciclo e conversione in materia prima seconda”.

La proprietà ha scelto di assorbire il marchio “Monferrato Ecologia” mantenendo invariato l’organico della società, conservando così tutti i posti di lavoro.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium