/ Palio: uomini, cavalli e insegne

Palio: uomini, cavalli e insegne | 17 luglio 2021, 10:30

L’evoluzione del Palio, raccontata da tre Fantini 'astigiani' che l’hanno vissuta in prima persona

Se ne parlerà, in diretta streaming, martedì sera nel corso del nostro approfondimento “Palio: uomini, cavalli e insegne”

L’evoluzione del Palio, raccontata da tre Fantini 'astigiani' che l’hanno vissuta in prima persona

Martedì sera si rinnoverà l’apprezzatissimo appuntamento con “Palio: uomini, cavalli e insegne”, approfondimento sull’importante evento settembrino curato e condotto da Efrem Zanchettin e Edoardo “Dardi” Mussa (in collaborazione con ‘Brontolo dice la sua’) che nella nuova puntata vedrà un interessante confronto tra Rinaldo Spiga (detto Spingarda), Franco Casu (detto Spirito) e Donato Calvaccio (detto Il Musico). 

Ovvero tre Fantini del Palio di Asti (e non solo) che dalla ripresa del 1967 ad oggi hanno ‘calcato’ prima l’anello di piazza Emanuele Filiberto e poi il triangolo di piazza Alfieri.

Tre generazioni differenti, tre scuole di monta diverse e, ovviamente, tre esperienze assolutamente uniche e meritevoli di venire approfondite con i protagonisti del Palio. Una corsa che, nel corso degli anni, è completamente cambiata sotto molteplici aspetti: dalla pista alla preparazione degli animali a quella fisica degli stessi Fantini.

Tutte tematiche che, insieme ad altre che emergeranno durante la trasmissione, verranno affrontate in diretta con tre Fantini “astigiani”. La trasmissione, come sempre, potrà venir seguita collegandosi alla nostra pagina Facebook o con il nostro sito www.lavocediasti.it

Sarà possibile inviare domande, ai conduttori e agli ospiti, commentando il post della diretta sulla pagina Facebook.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium