/ Al Direttore

Al Direttore | 10 ottobre 2021, 11:11

Alla Cgil anche la solidarietà dell’Anpi dopo l’aggressione fascista di Roma

Monticone: "Il Governo faccia rispettare i dettami della Costituzione che vietano la ricostituzione del Partito fascista"

MerfePhoto

MerfePhoto

Un inaudito assalto fascista alla democrazia è andato in scena sabato a Roma, trasformando una manifestazione di cittadini contrari ai vaccini anticovid in un dichiarato tentativo eversivo nei confronti delle istituzioni democratiche del Paese.

Emblematica, a questo riguardo, l’aggressione alla sede della Cgil di Roma a cui va la sincera e convinta solidarietà dell’Anpi di Asti.

Allo stesso tempo, contro il preoccupante ripetersi di questi inaccettabili attacchi alla democrazia da parte di organizzazioni fasciste, l’Anpi di Asti, così come quella Nazionale, si appella al Governo ed al Ministro dell’Interno affinché, nel rispetto del dettato della Costituzione e delle leggi Scelba del 1952 e Mancino del 1975, vengano immediatamente sciolte, senza se e senza ma, tutte le organizzazioni che si rifanno al fascismo.

I fantasmi di una dittatura criminale e razzista non devono più avere il potere di cavalcare manifestazioni di popolo per innescare la spirale della violenza.

Paolo Monticone presidente Anpi di Asti

Al direttore

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium