/ Scuola

Scuola | 27 maggio 2023, 19:32

Orientamento universitario: gli studenti del Classico "Alfieri" hanno incontrato Simone Bregni

Rinomato esperto di medioevalistica (ed ex studente del Liceo astigiano) lavora allo Spring Hill College

Selfie per il professor Bregni e gli studenti del Classico "Alfieri"

Selfie per il professor Bregni e gli studenti del Classico "Alfieri"

Ieri, il 26 maggio 2023, presso l'aula magna dell'Istituto "V. Alfieri", si è tenuto l'atteso incontro tra il dott. Simone Bregni - rinomato esperto di medievistica già direttore del dipartimento di Italianistica presso l'Università di Saint Louis in Missouri fino al luglio dello scorso anno, nonché attuale direttore presso lo Spring Hill College di Bologna - e gli studenti del Liceo Classico.

Il dottor Bregni, già studente del Liceo Classico "V. Alfieri", ha incontrato gli studenti delle classi quinte, che si preparano agli esami di Stato e al proseguimento degli studi universitari, e alcuni alunni di quarta. Con il suo linguaggio informale e coinvolgente, ha illustrato i principali aspetti del sistema universitario statunitense e i notevoli vantaggi del sistema liceale italiano, che fornisce una solida base culturale per affrontare gli studi in Europa o anche oltre oceano.

Attraverso una piacevole e partecipata riflessione, Bregni ha esplorato i dubbi e le difficoltà di scelta che affrontano i giovani diciottenni, sottolineando come la strada più efficace per realizzarsi personalmente sia sempre quella di seguire i propri sogni. Ha rievocato il valore spesso dimenticato della parola "sogni" nell'ambito della burocratizzazione della scuola pubblica, dove spesso i risultati e i traguardi tendono ad oscurare il processo di crescita personale e la ricerca di una propria identità e di un percorso soddisfacente.

Bregni ha offerto preziosi consigli sull'importanza del multilinguismo e sulle tecniche non convenzionali per apprendere una lingua, come guardare film, ascoltare canzoni e persino l'utilizzo di videogiochi immersivi, che egli stesso utilizza per insegnare l'italiano agli studenti stranieri.

L'inarrestabile ottimismo di Bregni e la sua straordinaria capacità comunicativa hanno toccato il cuore dei ragazzi, affrontando le loro domande fondamentali e offrendo uno spazio per i loro dilemmi e l'ansia di crescere, un sostegno che i giovani sempre meritano e che il dott. Bregni riesce saggiamente a fornire. Il docente si è detto entusiasta degli studenti, che si sono dimostrati attenti, partecipi, reattivi e desiderosi di contribuire a rendere il mondo un posto migliore.

Come di consueto, non poteva mancare l'entusiasmo degli studenti, che l'hanno applaudito calorosamente al termine dell'intervento, esprimendo la loro gratitudine e ponendo domande per ottenere ulteriori precisazioni, consigli e indicazioni.

Da sottolineare, infine, che i dirigenti dell'Istituto a loro volta hanno espresso il proprio ringraziamento allo studioso per il tempo che dedica costantemente agli studenti del Liceo Classico e per la passione che trasmette alle giovani generazioni.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium