Politica - 17 maggio 2024, 16:03

Ricusata la lista "La rinascita di Camerano" presentata a Camerano Casasco da Francesco Li Causi candidato a sindaco

La lista contestata per aver presentato solo sei consiglieri invece di sette. Li Causi: "Chiedo solo di poterlo aggiungere"

Francesco Li Causi

Francesco Li Causi

Botta e risposta tra l'astigiano Francesco Li Causi e la commissione elettorale di Asti.

Li Causi, siciliano residente a Camerano Casasco e titolare di un'attività, noto anche per aver militato ad Asti in alcune liste legate alla destra, nonché ex segretario provinciale Movimento Sociale Fiamma Tricolore Asti, ha presentato la lista "La rinascita di Camerano" per le elezioni amministrative dell'8 e 9 giugno.

Candidato a sindaco, ha presentato 6 candidati, ma la commissione elettorale circondariale di Asti con verbale n. 7 del 12/05/2024,  ha deliberato di ricusare la lista, ai sensi dell'art. 30 comma 1 lettera e) del D.P.R. 570/60, in quanto il numero dei candidati alla carica di consigliere comunale riportati nella lista medesima, oltre al candidato a sindaco, è di 6 persone, quindi, si legge " inferiore al numero minimo di 7, pari a tre quarti dei consiglieri da eleggere".

 Per legge il numero di consiglieri comunali da eleggere nei comuni sino a 3000 abitanti è pari a 10 e ciascuna candidatura alla carica di sindaco è collegata ad una lista di candidati alla carica di consigliere comunale, comprendente un numero di candidati non superiore al numero dei consiglieri da eleggere e non inferiore ai tre quarti.

Li Causi, in riferimento al respingimento della sua lista spiega: "Evidentemente, essendo la prima volta che mi cimento in tali pratiche avevo letto che era sufficiente presentare i 2/3 dei consiglieri dell'attuale maggioranza (8) quindi: 8 diviso 3 per 2 uguale 5,33333 arrotondato alla cifra maggiore uguale a 6. Evidentemente ho sbagliato ma non mi pare un grave errore. Quindi, chiedo di poter aggiungere il settimo candidato in modo di potere con la nostra lista, partecipare a questa elezione. Per me e per i miei amici questa esperienza è unica e vorremmo non perdere l'occasione per il bene del nostro paese".

Betty Martinelli


Vuoi rimanere informato sulla politica di Asti e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo ASTI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediAsti.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP ASTI sempre al numero 0039 348 0954317.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

SU