Attualità - 30 gennaio 2020, 19:47

Il cyberbullismo al centro di un partecipato incontro all'Artom di Asti

La senatrice Elena Ferrara ha ricordato la storia di Carolina. "È fondamentale parlare sempre e segnalare"

Il cyberbullismo al centro di un partecipato incontro all'Artom di Asti

Attenzione e ascolto per prevenire fenomeni di cyberbullismo e la scuola diventa il centro dove discuterne.

È successo oggi all'Artom di Asti in previsione del 7 febbraio che sarà la Giornata Nazionale contro il cyberbullismo, dove in un partecipatissimo incontro di alunni famiglie, insegnanti e istituzioni si è affrontato l'argomento a 360 gradi.

Ad introdurre l'incontro il dirigente Franco Calcagno, la professoressa Stella Perrone, dirigente scolastica dell’istituto Alfieri di Asti. A

Era presente Elena Ferrara, senatrice nella scorsa legislatura, prima firmataria e promotrice della Legge 71 di prevenzione e al contrasto del cyberbullismo, il vice questore Vittoria Rissone e Pierantonio Breda, Comandante provinciale dei carabinieri.

Il tema è stato affrontato da  Claudio Turetta, vice sovraintendente della sezione Polizia postale e delle comunicazioni di Asti e Roberto Iandiorio, comandante del Norm della Compagnia carabinieri di Asti.

Ragazzi da diversi istituti scolastici della provincia hanno ascoltato e posto diversi quesiti sensibilizzati e stimolati dagli interventi.

La senatrice Ferrara nelle sue conclusioni ha raccontato il suo coinvolgimento nell'iniziativa, soprattutto in veste di docente, raccontando il progetto della Fondazione Carolina, che nasce dalla tragica storia di una sua allieva, Carolina appunto, che si è tolta la vita a seguito di bullismo.

Il 20 febbraio ci sarà un incontro con rappresentanti della Polizia Postale.

Molto soddisfatto il dirigente Franco Calcagno."I ragazzi sono stati esemplari e molto attenti. È emerso l'importanza di parlare di questi casi e di segnalare sempre, l'attenzione è massima e deve esserci molta collaborazione tra scuola e famiglie".

Betty Martinelli

Ti potrebbero interessare anche:

SU