Cultura e tempo libero - 19 febbraio 2020, 07:00

Il Consiglio del Palio tributa un emozionato riconoscimento allo storico vessillifero Claudio Valente. A subentrargli Andrea Mattiazzi [FOTO]

Ottavio Coffano sarà il Maestro del Palio 2020. La corsa torna a 21 con un contributo di 50mila euro dai 7 Comuni partecipanti

Il riconoscimento allo storico vessillifero Claudio Valente (MerfePhoto)

Il riconoscimento allo storico vessillifero Claudio Valente (MerfePhoto)

Un Consiglio del Palio ricco di spunti e di informazioni, non solo per gli addetti ai lavori e agli appassionati ma per chi vive la città.

IL MAESTRO DEL PALIO

Intanto la notizia data dall'assessore alla Cultura Gianfranco Imerito, che il Maestro del Palio 2020 sarà il pittore e scenografo astigiano Ottavio Coffano già realizzatore del Palio del 1975.

All'ordine del giorno c'era l'elezione del presidente della commissione tecnica. Praticamente un plebiscito (28 sì su 29 partecipanti, una scheda bianca) per Andrea Marchisio.

MAGISTRATI E CAVALIERI

Magistrati saranno Marco Bonino (riconfermato) e Giambattista Filippone che subentra a Maurizio Bertolino; Cavalieri del Gruppo del Capitano Michele Gandolfo saranno:

Alessandro Moscone, Giacomo Perissinotto, Gabriele Argenta, Davide Argenta, Vittorio Negri, Nicolò Balluchi, Umberto Maggiora, Fausto Gianotti.

Presidente della Giuria Massimo Cassulo

IL VESSILIFERO CEDE IL TESTIMONE

Il Vessillifero sarà Andrea Mattiazzi. Subentra a Claudio Valente che ha ricevuto un riconoscimento "Ha saputo interpretare brillantemente e con passione il mondo del Palio" e una sentita standing ovation.

IL PALIO TORNA A 21. I 7 COMUNI CONTRIBUIRANNO CON 50MILA EURO

Come già anticipato qualche settimana fa, la riconferma che il Palio tornerà alla corsa tradizionale dopo la straordinarietà del 2019. "Si torna alla formula a 21, ha spiegato il sindaco Maurizio Rasero, le 7 amministrazioni Comunali con i Comitati Palio hanno trovato un accordo che prevede un contributo economico di 50mila euro, che abbasserà sensibilmente il costo per la città".

Il sindaco ha voluto ribadire che pur essendo il Palio una grande opportunità per Asti, i cittadini desiderano "vedere investite le risorse in altre cose, inutile nasconderlo. Non voglio che attraverso la mia persona sia strumentalizzato il mondo del Palio". Il riferimento è che spesso i cittadini hanno accusato il sindaco di "pensare solo al Palio".

Se la formula quindi tornerà a tre batterie da 7 cavalli e una finale da 9, il sindaco è stato chiaro. Non si dovrà perdere la finale della Rai. "Occorre giustificare l'investimento. Ci sarà da definire la chiamata in pista per la finale. Non ci devono essere tempi sproporzionati".

Filippo Raimondo, neo presidente del Collegio dei Rettori ha spiegato che per "onorare i due vincitori del Palio 2019 si è deciso di cambiare l'ordine delle sfilate".

Sfilata "doppia" per i festeggiamenti patronali e a settembre l'ordine sarà invertito rispetto gli ultimi anni e aperto e chiuso dai vincitori

ORDINE PER I FESTEGGIAMENTI PATRONALI

CATTEDRALE, BALDICHIERI, CASTELL'ALFERO, SANTA CATERINA, SAN DAMIANO, DON BOSCO, MONTECHIARO, SAN LAZZARO, NIZZA, TANARO, SAN MARZANOTTO, SAN SILVESTRO, SAN MARTINO SAN ROCCO, CANELLI, SANTA MARIA NUOVA, TORRETTA, SAN PAOLO, MONCALVO, SAN PIETRO VIATOSTO, SAN SECONDO.

ORDINE AL PALIO DI SETTEMBRE

BALDICHIERI, CASTELL'ALFERO, SAN DAMIANO, MONTECHIARO, NIZZA, CANELLI, MONCALVO, SAN SECONDO, SAN MARZANOTTO, SANTA MARIA NUOVA, SAN PAOLO, SAN SILVESTRO, SAN MARTINO SAN ROCCO, TORRETTA, SAN PIETRO, VIATOSTO, TANARO, SAN LAZZARO, DON BOSCO, SANTA CATERINA, CATTEDRALE

ORDINE DEI CAVALLI

CATTEDRALE, SANTA CATERINA, DON BOSCO, SAN LAZZARO, TANARO, VIATOSTO, SAN PIETRO, TORRETTA, SAN MARTINO SAN ROCCO, SAN SILVESTRO, SAN PAOLO, SANTA MARIA NUOVA, SAN MARZANOTTO, SAN SECONDO, MONCALVO, CANELLI, NIZZA, MONTECHIARO, SAN DAMIANO, CASTELL'ALFERO, BALDICHIERI.

TOGLIERE LA SQUALIFICA A BARTOLETTI?

Anche la questione sulla squalifica del fantino Jonatan Bartoletti è tornata sul tavolo del Consiglio. Bartoletti era stato squalificato nel 2013 per 10 anni dal Palio di Asti per essere stato riconosciuto colpevole dell'incidente che causò la morte del suo cavallo Mamuthones. 

Secondo il sindaco Rasero, andrà individuato un provvedimento che tolga gli anni rimanenti a Bartoletti, plurivincitore a Siena.

E poi l'invito al Consiglio a far riferimento a Mario Vespa, consigliere delegato al Palio che ha ricordato a tutti di collaborare per l'arrivo del Giro d'Italia ad Asti. "RCS- ha annunciato Vespa - concederà un quarto d'ora di esibizione per gli sbandieratori in occasione della tappa".

Betty Martinelli

Ti potrebbero interessare anche:

SU