Attualità - 03 aprile 2020, 16:57

Il Comune di Asti ‘sposa’ la tecnologia: attivo da lunedì un nuovo portale per le pratiche edilizie

Mediante una ‘scrivania virtuale’ il sistema, che consentirà anche un contenimento dei costi, permetterà al contempo di accelerare i tempi tecnici

Nell’ambito di una finora inedita modalità di conferenza stampa ‘online’, il vicesindaco e assessore all'Urbanistica Marcello Coppo ha illustrato agli organi di stampa il nuovo sistema di presentazione telematica delle pratiche edilizie, adottato dal Comune di Asti, accogliendo i solleciti giunti dagli ordini professionali del settore, per sveltire e snellire le procedure.

Il portale, gestito ‘in remoto’ dalla società che lo ha realizzato, consentirà ai professionisti accreditati di presentare e aggiornare le pratiche senza muoversi dal proprio ufficio, snellendo così il procedimento e consentendo di spostare un paio di dipendenti dal lavoro ‘di sportello’ ad altre mansioni.

“Questa piattaforma – ha spiegato Coppo è nettamente migliore anche rispetto alla ricezione via PEC, poiché non richiede più alcuna scansione successiva il ricevimento della pratica. Inoltre, consentendo un dialogo e un confronto immediato, ci consentirà di dare risposte più celeri alle domande dei professionisti”.

“L’adozione di questo sistema – ha aggiunto – avrà un costo annuo di 10.000 euro, che verrà parzialmente ‘spalmato’ variando la tabella dei costi di presentazione delle pratiche, ma ci consentirà soprattutto un ragguardevole risparmio, perché il costo annuo dei due dipendenti che potremo spostare ad altre mansioni non sarebbe inferiore a circa 30.000 euro annui”.

“Questo è un primo importante passo – ha ancora affermato Coppo – Successivamente, speriamo di arrivare alla digitalizzazione dell’intero archivio, confidando non abbia un costo eccessivo”.

Per illustrare ai professionisti interessati le modalità di funzionamento del software, lunedì mattina si svolgerà un ‘Digital day’ in modalità telematica nell’ambito del quale tecnici della società produttrice simuleranno la presentazione di una pratica, oltre a rispondere a eventuali domande dei partecipanti.

Il nuovo sistema, che è stato attentamente vagliato da commissioni di esperti anche per quanto concerne gli aspetti legati alla sicurezza della piattaforma, sarà attivo da lunedì e, dal primo di giugno, sarà l’unico utilizzabile andando a ‘pensionare’ gli invii PEC.

LA SODDISFAZIONE DEGLI ORDINI PROFESSIONALI

Piena soddisfazione per l’adozione del nuovo sistema è stata espressa da tutti i presidenti degli ordini di settore.

“Siamo contenti – ha affermato Fabio Musso (ordine degli Architetti) – finalmente Asti si è portata al passo con i tempi. Fin dall’insediamento abbiamo chiesto una piattaforma di presentazione on line”.

“Stiamo vivendo un momento storico molto importante – ha aggiunto Donatella Curletto (Geometri e Geometri Laureati) – E’ un cambiamento epocale e vogliamo ringraziare l’assessore e il dirigente che ci hanno traghettati fino qui. Dovremo educarci tutti a nuove procedure, ritmi e modalità. Dovremo avere tutti un po’ di pazienza, ma è un momento che attendevamo tutti”.

Infine, Marina Parinello (Ingegneri) ha sottolineato che “In questo momento particolare sotto molti aspetti, il ricorso alla tecnologia non può che agevolare il lavoro svolto da noi professionisti”.

Gabriele Massaro

Ti potrebbero interessare anche:

SU