Solidarietà - 24 novembre 2020, 19:15

L'APRI di Asti continua le letture ad alta voce anche da remoto

Appuntamento virtuale martedì 1 dicembre, per dare voce a due grandi donne: Alda Merini e Frida Kahlo

L'APRI di Asti continua le letture ad alta voce anche da remoto

Un nuovo progetto per coinvolgere soci e volontari. L'APRI di Asti (Associazione Pro Retinopatici e Ipovedenti), nonostante il Covid 19 non si ferma e, tramite piattaforma Zoom, continuerà le letture di poesie ad alta voce. 

Questa volta si darà voce a due grandi donne: Alda Merini e Frida Kahlo.

Un caffè letterario in cui si esalta la forza e il coraggio di due vite molto diverse tra loro ma molto simili. Un esempio di coraggio e resilienza che accomuna anche gli ipo e non vedenti, che presteranno la loro voce interpretando scritti e memorie delle protagoniste.

Per la prima volta l'associazione APRI ASTI propone un'attività da remoto, per consentire ai presenti di condividere un momento di cultura e nel contempo di socializzazione.

Appuntamento martedì 1 dicembre dalle 15,30 alle 17.

Il link della piattaforma verrà inviato su invito personale.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU