Economia e lavoro - 14 maggio 2021, 14:00

Ing Italia è la prima banca ad aver eliminato il contante

Ghisolfi (vicepresidente Europeo delle Casse di Risparmio): “Non sarà possibile eliminare del tutto l’uso del contante soprattutto per le persone anziane, ma è un'arma formidabile per contrastare l'evasione”

Bancomat ING

Ing Italia è la prima banca a dire stop ai contanti: dal 1° luglio chiuderà i suoi bancomat, che nel nostro Paese sono 62, e anche le casse automatiche presenti nelle filiali.

In Piemonte l'unica filiale si trova a Torino, in via XX Settembre.

ING Italia è parte di ING Group, gruppo bancario olandese che offre servizi e prodotti bancari in più di 40 Paesi tra Europa, America del Nord, America Latina e Asia. ING è presente in Italia con le attività di Retail Banking e di Wholesale Banking e impiega più di 1000 dipendenti.

I clienti Ing sono 1,3 milioni (il 96% digitale): coloro che desiderano prelevare dovranno farlo presso gli Atm di altre banche secondo le condizioni economiche previste dal contratto e dovranno versare assegni inviandoli tramite casella postale.

Insomma, l'eliminazione del contante è cominciata. Si tratta di una vera e propria rivoluzione che potrebbe fare da apripista per altri istituti di credito che, sempre più, stanno privilegiando le modalità di interazione online e a distanza.


Abbiamo chiesto un parere ad un esperto, il Vicepresidente Europeo delle Casse di risparmio Beppe Ghisolfi.

Cosa ne pensa dell'eliminazione del contante? E' questo il futuro che ci aspetta?

“Sicuramente sì, ma non nell’immediato. Ritengo che non sarà possibile eliminare del tutto l’uso del contante soprattutto per le persone anziane. Il percorso comunque è avviato. Con la tracciabilità dei pagamenti, lo Stato avrà anche un’arma formidabile per contrastare l’evasione fiscale che in Italia secondo alcuni calcoli supera i 100 miliardi”.

Cristina Mazzariello

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU