Cronaca - 28 luglio 2021, 11:53

Dramma al carcere di Asti: pitbull dell'unità cinofila stacca un piede a un agente della Polizia Penitenziaria

L'uomo è stato elitrasportato al C.T.O. di Torino, dove i sanitari stanno cercando di riattaccargli l'arto

Immagine generica di un pitbull

Immagine generica di un pitbull (fonte Web)

Drammatico episodio al carcere di Asti, dove questa mattina verso le 7 un cane pitbull utilizzato dall’unità cinofila ha aggredito un agente della polizia penitenziaria, provocandogli gravi lesioni ad una gamba.

L’uomo, dopo i primi soccorsi, è stato elitrasportato al C.T.O. di Torino, dove i medici, rilevata una subamputazione della gamba sotto il ginocchio, lo stanno sottoponendo a una delicata operazione chirurgica finalizzata a cercare di riattaccare l’arto.

In quanto all’animale, stando a informazioni ottenute dall’O.S.A.P.P. (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria), sarebbe stato prelevato da un canile e più volte segnalato per l’aggressività dimostrata nei confronto del personale.

“A riguardo – conclude Leo Beneduci, Segretario Generale della sigla sindacale – si potrebbe affermare che in questo particolarissimo periodo, per i poliziotti penitenziari piova letteralmente sul bagnato e il fatto gravissimo occorso in un settore, quale quello dei cinofili del Corpo di Polizia Penitenziaria, da almeno un decennio di compravate e riconosciute competenza e professionalità denota che qualcosa comincia veramente a cedere negli assetti organizzativi”.

“Auspichiamo pertanto – conclude Beneduci – che siano effettuati, con urgenza e puntualità i debiti accertamenti rispetto alle eventuali responsabilità del caso e, nel contempo, esprimiamo le massime solidarietà e vicinanza nei confronti del collega ferito”.

Nel febbraio 2019, avevamo dedicato un approfondimento all'addestramento dei cani dell'unità cinofila del carcere di Asti, potete rileggerlo CLICCANDO QUI

G. M.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU