Attualità - 27 ottobre 2021, 15:15

Costigliole d'Asti 'mette al bando' la distribuzione di depliant e volantini

Per ragioni di decoro urbano e riduzione dei rifiuti, potranno venire depositati soltanto più nelle buche delle lettere

Immagine generica di volantinaggio

Per tramite di un’apposita ordinanza, il Comune di Costigliole d’Asti ha disposto un netto giro di vite sul fenomeno del volantinaggio e delle affissioni al di fuori dei casi espressamente previsti dalla legge vigente.

In considerazione della necessità di tutelare il decoro urbano del paese e del fatto che la diffusione di pubblicità mediante volantini, depliant, opuscoli, ecc. comporta la produzione di una considerevole quantità di rifiuti cartacei, l’Amministrazione guidata dal sindaco Enrico Alessandro Cavallero ha disposto il divieto di pubblicità mediante l’affissione di manifesti su pali o segnaletica stradale, alberi, pensiline e qualsiasi altro supporto strutturale; il divieto di distribuzione di volantini in prossimità degli incroci, nonché di opuscoli e volantisi nei pressi dei portoni dei condomini o degli androni. Vietato altresì lasciare volantini, buoni sconto, biglietto omaggio e materiale simile.

Resta invece consentita la distribuzione di depliant commerciali “porta a porta” mediante il deposito dei medesimi nelle buche delle lettere o in altri contenitori affini e, nel caso si accetti volantini o depliant consegnati a mano, si sarà tenuti a depositarli poi negli appositi cestini di raccolta rifiuti.

Per i trasgressori di tali norme sono previste pesanti sanzioni amministrative, oltre al rimborso per eventuali spese di ripristino dei luoghi sporcati. Spetterà alla Polizia Locale della Comunità Collina tra Langa e Monferrato far osservare l’ordinanza e sanzionare i trasgressori.

Gabriele Massaro

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU